Opinione

Nuovo attacco alla 194: denuncia della Rete delle Donne di Alghero
  "Come Rete delle Donne di Alghero denunciamo il grave arretramento culturale prodotto dall’ennesimo attacco alla legge 194/78, attraverso cartelloni pubblicitari della onlus Prolife, che, su camion vela, sono presenti in tutte le regioni italiane." Non è possibile tornare indietro - afferma in una nota la Rete - sulla strada dei dir...

Liberu: "Custa terra est sa nostra" - Dopo Capo Caccia, Punta Giglio!
  Punta Giglio in territorio di Alghero è una perla di inestimabile valore paesaggistico e ambientale,classificata SIC e ZPS (Sito interesse comunitario e Zona a Protezione Speciale) e come tale inserito nel Piano Paesaggistico Regionale in vigore dal 2006, luogo vissuto dalle associazioni ambientaliste, da appassionati di mtb, trekking, ...

Zoffili chiede Il Premio Nobel per il medico cinese che denunciò la presenza del virus
  "Nobel a Li Wenliang medico perseguitato da Pechino per aver lanciato SOS virus a Wuhan, morto di Covid un anno fa". Così Eugenio Zoffili, capogruppo della Lega in Commissione Affari esteri che aggiunge :"Una preghiera per il dottor Li Wenliang, il primo che lanciò l'allarme Covid a Wuhan e che poi morì dopo il contagio. Vittima di sopru...

Mesto spettacolo della politica: l'opinione di un cittadino
  Ciò a cui abbiamo assistito al Parlamento e al Senato della Repubblica questi ultimi due giorni può rappresentare molto bene il periodo storico che stiamo vivendo.   Mala tempora currunt direbbero i latini, un periodo cupo nel quale anche le più alte istituzioni son trattate, dagli stessi rappres...

"Grazie a tutto il personale sanitario dell’Ospedale Marino di Alghero"
  Da oltre venticinque anni soffro di problemi legati a ernie discali, che mi hanno costretta a diversi interventi di stabilizzazione alla colonna vertebrale e a quella cervicale, sia al Policlinico di Monza che alla Kinetica di Quartu S.Elena.   Inoltre, da circa tre anni, mi è stato diagnosticato il morbo di Parkinson, per ...

Il Diario di Francesco Indovina: inevitabile la terza ondata
  Quella che bisognava impedire invece sembra inevitabile. Dopo le feste, si fa per dire, avremo una terza ondata di epidemia. Tutto sembra lavorare in questa direzione. Da una parte la stanchezza della popolazione, le persone non ne possono più delle restrizioni.   Restrizioni, per altro, non sempre chiare e soprattutto defini...