Alghero Marathon: domenica alla mezza maratona di Olbia

A distanza di due settimane dall’ultimo impegno nella maratona di Firenze, quasi a tempo di record, la portacolori dell’Alghero Marathon Monica Dessì ha preso parte domenica scorsa alla ventiquattresima edizione della maratona di Reggio Emilia “Città del Tricolore” trofeo Parmigiano Reggiano. La gara, organizzata dalla Tricolore sport Marathon, si è sviluppata nella prima parte all’interno dell’esagono del centro storico per poi puntare verso il giro di boa a Montecavolo e far ritorno in città. Per rendere ancora più veloce e agevole il percorso di gara è stato eliminato il sottopasso di Via Guittone sostituito con un vicino sottopasso ciclabile. Partenza e arrivo in Corso Garibaldi (3 gradi alla partenza, 7 all’arrivo) per i 2514 maratoneti presenti all’appello per un totale di tremila iscritti incluse le gare di contorno. E’ stata l’undicesima maratona in carriera per la runner algherese, la quarta dell’ultimo anno solare includendo quella di Pisa dello scorso dicembre e passando per la Milano Marathon di aprile che le è valso il primato personale sulla distanza (3h44’44). 

L’appuntamento di Reggio Emilia è stato portato a termine in meno di quattro ore (3h58’17) con passaggio alla mezza maratona in 1h47’29 che le vale la 39ma posizione SF45 e la 138° nella categoria femminile. “Gara organizzata estremamente bene ed accompagnata da un pubblico affettuoso a bordo strada. Il clima freddo ma mitigato da un tiepido sole ci ha permesso di correre leggeri. Stavo bene ma poi dal 25km ho iniziato a pagare la fatica della maratona di 15 giorni fa. Ora mi sento stanca al punto giusto come lo si dovrebbe essere al termine di una maratona cosa che invece a Firenze non capitò proprio perché il virus mi debilitò, segno tangibile di non aver dato quanto volevo. Sono felice della mia gara. Adesso riposo. Appuntamento a fine gennaio”. Nel 2019 Monica Dessì ha preso parte a tre maratone, alla mezza di Modena, la faticosa “Dal mare alla Montagna” con terzo posto SF45, i Diecimila di Alghero (5° SF45) e ben quattro podi (Bolotona, Gonnostramatza, Uta e Perdaxius) in otto presenze nelle prove del Master on the Road dove ha chiuso al quarto posto assoluto della classifica individuale femminile. 

Alla maratona di Reggio Emilia ha partecipato un altro atleta dell’Alghero Marathon, Alessandro Morittu. Per lui quinta maratona di sempre dopo Milano e Firenze 2017 e l’accoppiata Roma-Pisa 2018. Anche in questa occasione prestazione ben sotto le tre ore (2h53’30) e ottantacinquesimo posto assoluto (12° SM45, 79 tra gli uomini). “Percorso impegnativo e organizzazione davvero ottima. Sono davvero molto soddisfatto di questo risultato personale”. 2019 di spicco per Alessandro Morittu che si è classificato secondo assoluto nella 10km di Alghero dietro Giorgio Calcaterra ed undicesimo assoluto nella “Dal mare alla montagna”. Il tutto condito dalle mezze maratone di Oristano e Pula entrambe chiuse in 1h20 e il podio a Villacidro (3°) nel Master on the Road.  

Domenica 8 dicembre nella sala consigliare del municipio di Assemini si è svolta annuale festa dell’Atletica leggera sarda con premiazione per 270 atleti e numerose società isolane che si sono distinte in varie attività. L’Alghero Marathon è stata premiata dal presidente regionale Fidal Sergio Lai per la vittoria della classifica femminile a squadre nella prima edizione del Master on the Road 2019. La compagine maschile dei bluerunner, invece, si è classificata seconda per appena nove punti dietro l’Asd Cagliari Atletica leggera. Annata placcata d’oro per Daniela Perinu vincitrice al femminile del nuovo circuito a tappe regionale con 5 vittorie e 9 podi in 11 presenze. Non solo: il suo 2019 ha visto un costante crescendo sia sulle gare brevi che in quelle lunghe. Ne sono testimonianza i tre primati personali collezionati in altrettante distanze. Ai Diecimila di Alghero (39’26) ha migliorato di oltre due minuti il precedente primato registrato alla notturna di San Giovanni a Firenze (41’34) di tre mesi prima. In pista, invece, 40’58 sui 10.000 metri ai campionati regionali svoltisi a Sassari. Recentemente nella mezza maratona CagliariRespira ha stabilito il nuovo personale sulla distanza (1h29’44) limando poco più di un minuto il tempo (1h30’59) della Roma by Night Run dove fu seconda assoluta. Autentico capolavoro in maratona: ad aprile a Milano abbattuti quasi quattro minuti rispetto a Valencia 2015. Un mese fa a New York l’ulteriore passo in avanti con 3h12’30. Chapeau.  

Ad Assemini riconoscimenti per Daniela Zedda ed Angelo Tiloca entrambi terzi nelle classifiche individuali Master on the Road. Domenica 15 dicembre ultimo impegno agonistico del 2019 con la mezza maratona di Olbia lungo le strade di Porto Rotondo.