Alghero: sull'aeroporto ci scrive un lettore - "Necessario un minimo di servizio"

Buon giorno redazione, come cittadino, in questo momento di grande difficoltà, vorrei esporvi quanto appreso oggi. A seguito della chiusura dell’aeroporto di Alghero ai voli di linea (ma non per i servizi di emergenza) avvenuta in questi giorni pare che, in questo momento il beneficio del dubbio è d’obbligo perché data l’emergenza la situazione potrebbe cambiare di ora in ora, la maggior parte o addirittura tutti i lavoratori aeroportuali siano a casa in attesa di essere collocati in cassa integrazione entro questa settimana. In questo momento di grande difficoltà dunque io mi chiedo se non sia importante che l’aeroporto di questa zona garantisca quantomeno i voli umanitari di trasporto organi o i voli di emergenza. Se in questo momento cosi delicato dovesse esserci la necessità di far atterrare o partire un volo di quel tipo chi garantirebbe quel servizio? 

Se, come spesso accade, al distaccamento militare vi fosse la necessità di avere il mezzo idoneo al trasbordo di un barellato su un volo umanitario come si farebbe? Se a causa di maltempo vi fosse un possibile dirottamento su quello scalo chi potrebbe garantire quel servizio? Un servizio cosi importante potrebbe avvenire solo tramite l’aeroporto di Cagliari??? Spero vivamente che questo problema sia stato analizzato e che un minimo di personale possa essere messo quanto prima in servizio perché veramente, in questa fase cosi delicata, non ci possiamo permettere di sottovalutare problemi di questo tipo. Per il bene di tutti i cittadini spero si possa chiarire ogni dubbio. Vi prego diamo visibilità anche a questo problema. Saluti.

Lettera firmata.