Sfiorato il disastro ambientale: nave cargo si incaglia nelle Bocche di Bonifacio

Protesta del sindaco di La Maddalena Luca Montella

Questa notte alle 3:00, la nave cargo Rodhanus in transito nelle Bocche di Bonifacio, benché allertata dalle postazioni delle Capitanerie di Guardia Vecchia (La Maddalena) e Capo Pertusato (Bonifacio - Corsica), si è schiantata sugli scogli francesi.

Ironia della sorte, si tratta della stessa nave che ha rischiato l'incaglio nel 2010 quando, a causa di una burrasca, era finita fuori rotta. Nonostante anche allora gli uomini della Capitaneria di Porto avessero cercato di mettersi in contatto con la plancia di comando, la risposta fu che l’ufficiale di rotta si era addormentato. Una tragedia sfiorata dunque.

Il Sindaco di La Maddalena, Luca Montella, protesta pubblicamente dichiarando che «a poco servono la sorveglianza via radar se non ci si decide una volta per tutte a rendere obbligatorio anche il pilotaggio marittimo. Carrette del mare, cargo vari ed oltre 3000 navi l'anno mettono a rischio il patrimonio della umanità rappresentato da questi arcipelaghi. Vorrei ricordare a chi di dovere che questi siti sono l'unica area riconosciuta a livello mondiale come PSSA del Mediterraneo. Cioè Area Marina Particolarmente Sensibile. Bastano le cisterne di una sola di queste navi per fare un danno IRREPARABILE! NON SI PUÒ PIÙ ATTENDERE. È giunta l'ora di intervenire una volta per tutte».


Photogallery: