Alghero: sprint sulla Riviera del Corallo - L'Hotel Soleado apre la stagione - Testoni: "Anticipiamo per dare un servizio"

La ristorazione affidata allo staff di "Dietro Il Carcere"

-

  Una scommessa, un azzardo ma anche un gesto di sfida contro  un virus che ha messo in ginocchio l'intero comparto turistico determinando forti tensioni di natura economica e occupazionale. In questo caso la sfida parte da Alghero, l'Hotel Soleado, una ottantina di camere sulla litoranea di via Lido, che ha aperto i battenti il 3 Maggio. Protagonista della decisione di anticipare l'apertura, che ricorda il "rischio calcolato" del premier Draghi, è Marco Testoni, titolare della  T.H.M. Tourist Hotel Management S.R.L., società che gestisce ad Alghero l' Hotel Soleado e il Riviera, il  Domus Beach di Castelsardo, e i Residence Cala Liberotto, Marina Palace e l' Hotel Baia Marina a Orosei.

  L'albergo Soleado è stato  realizzato da Angelino Peana, scomparso da qualche anno, uno dei pionieri del turismo in Sardegna molto noto soprattutto per la ultradecennale gestione del Manpea, la storica discoteca sulle colline di San Giuliano , un mito della Alghero by night di quel tempi, insieme a Domenico Manca, altro imprenditore simbolo del tessuto economico dell'Isola con la sua attività di agro industriale dell'olio. Il Soleado riaprirà quindi lunedì 3 maggio, almeno con un mesetto di anticipo rispetto agli impianti ricettivi che, seppure con qualche incertezza vista la situazione sanitaria complessiva, stanno pensando di tornare operativi a partire dal prossimo giugno.


  Avete ricevuto prenotazioni?

  "Nessuna. Riapriamo anche per dare un segno di speranza all'intero comparto ". Spiega Marco Testoni, 50 anni, che con la sua società di gestione di strutture ricettive ha riscosso la fiducia del Fratelli Loi di Orosei, il gruppo turistico più importante in Sardegna con quasi 13 mila posti letto anche oltre Tirreno , che nel corso degli ultimi anni ha acquistato 2 alberghi ad Alghero, il Riviera e un paio di anni orsono, il Soleado.

  "Apriamo - aggiunge Testoni - con la struttura a pieno regime, ristorante compreso".

  Il Soleado affronta la stagione 2021 con le cucine affidate allo staff di Gianni Costantino che trasferisce al completo sulla litoranea di via Lido la squadra di Dietro il Carcere.

  "Una offerta di servizio indispensabile e importante - precisa il manager della Tourist Hotel - vogliamo sfatare la tesi secondo la quale nei ristoranti degli alberghi si mangia meno bene rispetto agli altri".

  Sono arrivati i sostegni annunciati dal Governo.

"Per quanto ci riguarda non abbiamo potuto ottenere i ristori - risponde Testoni con un sorriso a cavallo tra l'ironia e la delusione - noi abbiamo avuto perdite di fatturato rispetto al bilancio ante pandemia del 28% ma i ristori sono previsti a partire dal 30% di perdite. Quindi praticamente non abbiamo perso niente. Abbiamo comunque fatto ricorso al credito utilizzando la garanzia dello Stato per il 90% del finanziamento richiesto, impegno finanziario peraltro necessario per partire nel modo giusto con interventi anche di tipo strutturale e nuovi servizi".

  Alghero sembra in decadenza, la Porta d'Oro del Turismo sardo pare aver perso parte del  suo appeal.

  "E' possibile che ci sia stata qualche battuta di arresto, qualche incertezza, soprattutto dopo il trasferimento della base Ryanair da Alghero a Cagliari  dopo oltre 3 lustri di successi e aumenti considerevoli di traffico - precisa Marco Testoni - ma oggi noi contiamo ancora sulla compagnia irlandese che proprio sullo scalo di Nuraghe Biancu ha predisposto una serie di voli diretti da Roma e da diversi centri del Sud Italia. 

  Inoltre non credo affatto che la Riviera del Corallo stia perdendo il suo appeal, - ribatte Testoni - un patrimonio così rilevante di bellezze naturali e di storia, di accoglienza, non può scomparire per un improvviso stop del comparto del trasporto aereo. Ci sono ampi spazi di recupero e sono convinto che questo scatto in avanti potrà verificarsi già da questa stagione. L' apertura del Soleado è determinata dalla fiducia che abbiamo nella nostra offerta turistica".

  Accennava a nuovi servizi

  "Li abbiamo in preparazione, sono al lavoro tecnici ed esperti anche dell'intrattenimento. Auspichiamo che il fronte pubblico deputato al rilascio delle autorizzazioni si immedesimi nello sforzo enorme che le aziende alberghiere qualificate stanno facendo per poter ripartire in condizioni di normale efficienza".