Cagliari: venerdì sera scontro salvezza con la Salernitana - Mazzarri: "Dai ragazzi voglio sempre più coraggio"

Mazzarri in conferenza stampa
  Mazzarri si è presentato, intorno all'ora di pranzo, davanti ai giornalisti per la canonica conferenza stampa pregara. Domani all'Unipol Domus arriverà la neopromossa Salernitana, penultima in classica che condivide con il Cagliari oltre all'amara classifica anche un cambio d'allenatore, da Castori a Colantuono. Mazzarri è sembrato deciso e fiducioso per il match di venerdì sera, si fida dei suoi ragazzi e ha visto nell'ultima gara, quella pareggiata a Sassuolo per due a due, degli sprazzi di buon gioco ma soprattutto tanta grinta e coraggio che hanno portato i rossoblù a combattere fino all'ultimo.

  Iniziano le domande dei giornalisti: "Squadra che va bene non si cambia?" Mazzarri diplomaticamente asserisce: "la formazione titolare la vedrete come sempre domani". "Cosa le è piaciuto della partita col Sassuolo?" "Son contento che ci abbiamo provato fino alla fine. Sul due a due non ci siamo accontentati abbiamo anche provato a vincerla. Avevo chiesto più coraggio e l'ho visto. Questo chiedo per domani: essere coraggiosi e attenti. Dobbiamo correre ed essere determinati per uscire dal fondo della classifica." "Cosa pensa della Salernitana"? "Ho visto le ultime partite della Salernitana ed è una squadra tignosa, dicono che verranno a fare la partita della vita a Cagliari. Ma noi dobbiamo essere pronti a non sottovalutare niente e ce la faremo. Non pensiamo ai punti pensiamo a domani e facciamo la nostra finale." 

  Ancora Mazzarri: "Dobbiamo non pensare al risultato, non dobbiamo cambiare atteggiamento, se la squadra sta bene non deve porsi limiti, né farsi prendere dalla paura né dai calcoli. Siamo sulla strada giusta ma dobbiamo avere coraggio e dobbiamo stare sempre più attenti". (p.t.)