Panchina rossa anche per le Women della Torres

-
  La società Torres Femminile scende in campo contro la violenza di genere con lo slogan ‘io mando la violenza sulle donne #infuorigioco’. In occasione del 25 novembre, in cui si celebra la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, le atlete sono protagoniste di una campagna di sensibilizzazione che parte dai social network e si chiude in campo. Da lunedì è partita la campagna social con tre video teaser che hanno svelato a tappe, nei primi tre giorni, il messaggio che la società vuole veicolare per sensibilizzare e richiamare l’attenzione su un tema che coinvolge la società intera a tutti i livelli. Il video oggi è stato pubblicato nella versione finale e completa sugli account ufficiali @sassaritorresfemminile di Facebook e Instagram. (Video visibile al seguente link https://www.instagram.com/reel/CWsfWIWqhLO/?utm_medium=copy_link )

   L’impegno della F.C. Sassari Torres femminile anche in città: questa mattina alcune atlete con il Presidente della società Andrea Budroni hanno partecipato all’inaugurazione di una panchina rossa, simbolo della lotta alla violenza di genere, installata da Spazio Conad davanti al punto vendita di via Gramsci a Sassari: “La Torres femminile si impegna a dare un segno tangibile alla lotta contro la violenza sulle donne sia sui social e sia nella vita reale partecipando all’iniziativa di Conad - spiega Budroni - il simbolo della panchina rimanda alla socializzazione e alla condivisione, al non isolamento. 

  Tutti elementi positivi che danno il segnale di una mano tesa nei confronti delle donne. In qualità di presidente della società - prosegue - il mio impegno è quotidiano a sostegno di tutte le atlete e di tutte le donne che ruotano attorno alla vita della società e più in generale a tutte”. La violenza ai danni delle donne, che nei casi più drammatici sfocia in femminicidio, interroga la società intera e deve far sentire tutti partecipi di ogni azione che favorisca l’inversione di rotta di un crescente e preoccupante fenomeno che non può più essere ignorato. Lo sport ha il dovere di farsi portavoce di messaggi che aiutino a sensibilizzare sui temi sociali e questo per la F.C. Sassari Torres femminile, che promuove l’autodeterminazione delle donne attraverso il calcio, è un tema urgente. 

  Da oltre trent’anni la società femminile rossoblu è simbolo di valori positivi e negli ultimi anni ha promosso diverse campagne sociali. Con questa nuova iniziativa vuole dare attraverso l’#infuorigioco, con il linguaggio proprio del calcio, un megafono ad una posizione inequivocabile su questo tema. Le calciatrici hanno realizzato anche degli scatti che le ritraggono con un segno rosso sul viso che anticipa l’iniziativa di domenica nella partita della nona giornata allo stadio Centro sportivo Carini di Palermo contro la squadra locale. Sullo zigomo tracceranno una linea rossa, prima di scendere in campo, e la porteranno per l'intera durata del match come veicolo di un messaggio che passa anche attraverso il calcio giocato, diventando emblema visibile della presa di posizione della società e della squadra contro la violenza sulle donne.