Semaforo verde per il 6° Tindari Rally che si svolgerà nell' weekend del 27 e 28 novembre

-
  Procede regolarmente l'avvicinamento alla data della gara organizzata da CST Sport che completerà il Campionato Siciliano per auto moderne e storiche sulle leggendarie strade dell'entroterra pattese, mentre cresce l'attesa nei comuni più direttamente coinvolti nell’evento, che riporta le auto da corsa in provincia di Messina dove si è scritta la storia dei rally. Gli appassionati aspettano che si rinnovi la sfida fra i protagonisti del 2019, Totò Riolo, che quest'anno sarà al al via su Volkswagen Polo Gti e Marco Pollara, fedele alla sua Skoda Fabia, ora in versione Evo. 

  Nello stesso tempo, alte sono le attese per le performance di, tra gli altri, Salvatore Lo Cascio e Carmelo Galipò, anche loro su Skoda Fabia e Fabio Angelucci con la Polo, nonché di vedere all'opera Giuseppe Nucita e Michele Coriglie, sulle Peugeot 2ruote motrici. Sarà un'edizione “ancora” chiusa al publico e per questa ragione gli organizzatori contano sullo spiccato senso di responsabilità di quanti amano i rally: -“Riaccendiamo i motori al Tindari Rally e questo è già un successo - sottolinea Luca Costantino di CST Sport - l'intensa collaborazione con i comuni e la fiducia che ci hanno confermato tutti i partner è per noi un'iniezione di entusiasmo ed energia. 

  Nel 2021 manca ancora il grande co-protagonista che è il pubblico, ma proprio perché amiamo il rally, sappiamo che avremo collaborazione piena da parte degli spettatori che capiscono e condividono le regole. I rally non sono pista e non siamo all'interno di uno stadio, per cui occorre saper rispettare le regole vigenti. Gli sportivi lo sanno bene. Siamo soddisfatti sia del numero degli iscritti, che dell’ alto livello qualitativo, saranno sicuramente tante belle sfide per l’assoluto e nelle varie classi”. Sabato 27 novembre, giornata riservata alle operazioni preliminari, con motori da corsa accesi per lo shakedown. 

  I cronometri scatteranno alle 9 di domenica 28 novembre con il via dalla Zona Industriale di Patti, sede dei riordinamenti e del parco assistenza. “San Piero Patti” da 9,05 Km e “Moreri” da 8,5 Km le due prove speciali che saranno percorse tre volte. L’ arrivo alle 18.30 presso l’Agriturismo “La Porticella”, sede del centro servizi e poco distante dal parco assistenza.