Latina corsara al Vanni Sanna: Latte Dolce battuto in casa

-
C’è il Latina di scena al Vanni Sanna nella seconda giornata di ritorno del campionato di serie D (girone G). Stefano Udassi gioca la carta Gigi Scanu, deve rinunciare ancora a Nicolò Antonelli e Giuseppe Nuvoli, schiera Simone Patacchiola al fianco di Marco Cabeccia al centro della difesa e dà fiducia a Giovanni Piga in mediana. Pierpaolo Gara è il numero uno a difesa della porta biancoceleste. Primi dieci minuti di studio senza occasioni da taccuino. La manovra delle due squadre non trova sbocchi offensivi: i padroni i casa provano a impostare, il Latina si difende attento pronto a ripartire. Brutto fallo di Mastrone segnalato ma non sanzionato. Confusione in campo, giallo a Daniele Bianchi, direzione di gara stile anglosassone a 24’ dall’inizio del primo tempo. Ammonizione per Simone Patacchiola e Tinti. Poi è giallo anche per Barberini. Al 45’ Francesco Virdis va a terra in area di rigore tirato giù per un braccio: nessuna segnalazione, un minuto di recupero e squadre nello spogliatoio.

Si riparte, formazioni invariate. Punizione di Gigi Scanu a giro di poco a lato alla sinistra di Alonzi. Ammonizione per Marco Cabeccia. Al 7’ st la punizione di Corsetti si insacca alle spalle di Pierpaolo Garau per lo 0-1 Latina. Al 17' st il Sassari Latte Dolce conquista il primo angolo della gara: il pallone danza sulla linea ma nessuno riesce a intervenire. Dentro Paolo Palmas per Gigi Scanu. Ammonizione (con inseguimento da parte dell’arbitro al giocatore) per Iorio. Cross di Marco Cabeccia post palla rubata: colpo di testa di Giovanni Piga, palla sul palo che corre lungo la linea ma non entra. Emanuele Fini rileva Giovanni Piga, dentro anche Del Duca per Maurizi. Al 31’ st clamoroso palo di Francesco Virdis: bellissimo colpo di testa in corsa su cross di Paolo Palmas. Il Latina si chiude a riccio. Giallo ad Alonzi, portiere del Latina. Il tiro di Nino Pinna, deviato, finisce oltre la traversa. Sono solo tre i minuti di recupero concessi. Giallo a Fatati. Nonostante l’arrembaggio finale e il tanto tempo perso, passa il Latina.