Sport

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Alghero Marathon straordinaria: tripletta a Oristano - Una stagione da incorniciare per i runner catalani

Si trasforma in trionfo la trasferta oristanese dell’Alghero Marathon in occasione della XXXV edizione della Marcialonga Marceddì-Terralba, organizzata dalla Amatori Terralba, ultimo appuntamento delle undici tappe stagionali del Master on the road 2019. Qualcosa da destinare alla storia e custodire nello scrigno dei ricordi. Una fotografia che resterà per sempre scolpita nella memoria del sodalizio algherese. 

Il podio è dominato dalle bluerunner algheresi. Daniela Perinu vince i 13,2km della prova femminile davanti a Daniela Zedda e Francesca Masala. Il quadro è completato dal terzo posto di categoria per Monica Dessì (SF45) dodicesima assoluta. Il percorso, scorrevole e veloce, si è snodato lungo le strade di bonifica del comune di Arborea per giungere a Terralba. Alla luce di questi risultati, e in attesa dell’ufficializzazione della Fidal regionale, la squadra femminile dell’Alghero Marathon ha vinto la classifica per società del Master on the road imponendosi sulla Cagliari Atletica leggera mentre Daniela Perinu (9 presenze su 11) ha vinto la classifica individuale femminile davanti a Leonarda Cantara (7/11) e Daniela Zedda (10/11). 

La formazione cagliaritana ha, invece, avuto la meglio in campo maschile con una manciata di punti di vantaggio proprio sull’Alghero Marathon che si è presentata a Terralba con otto portacolori per tentare il clamoroso sorpasso in classifica partendo da -25 punti. Angelo Tiloca (SM40) si è classificato al quinto posto assoluto dietro Ortu, Pintore, Cannas e Curridori ottenendo il terzo posto di categoria. Tra gli SM45 settimo posto per Giuseppe Baffo e nono con Raffaele Piras. Folta presenza tra gli SM50 con Giovanni Cherchi (8°), Luigi Ruiu (10°), Giuseppe Picchedda (18°) e Bruno Eletti (19°). Quinto posto tra gli SM70 per Palmiro Concas. Al vantaggio iniziale in classifica la Cagliari Atletica leggera ha aggiunto i punti maturati dai suoi quattro atleti in gara alla Marceddì-Terralba. 

Resta il rammarico per aver sfiorato una storica doppietta ma al contempo è forte la convinzione e la consapevolezza di aver dato lustro ad una nuova esperienza sportiva regionale che ha visto gli atleti algheresi salire sul podio per 46 volte con undici atleti. Spiccano le cinque vittorie e nove podi di Daniela Perinu, i tre successi di Daniela Zedda (otto podi) e Paola Pala (6 podi) nonché i sette podi totali di Angelo Tiloca. Da ricordare il titolo regionale sardo vinto in estate dalle ragazze dell’Alghero Marathon.  

In contemporanea alla Marceddì-Terralba si è svolta la prima edizione della ultramaratona di Roma nata da un’idea del pluricampione mondiale Giorgio Calcaterra con progetto e organizzazione di Italia Marathon Club. Oltre alla 50km si è corsa la 30km e la 10km. Il tutto dentro Villa Borghese. La prima parte è un giro di 5 km con partenza e fine del giro in via delle Magnolie verso il Pincio dalla quale poi scattava un circuito (5 giri da 5km scarsi lungo i saliscendi del parco) in gran parte su asfalto e piccola parte su sterrato e strade bianche. Ai 30km hanno preso parte Guido Rimini e Renato Cattogno, rispettivamente quarto e decimo tra gli SM55, ed Antonella Sanna Diana settima assoluta e quarta tra le SF45. Nei 10km quarto posto SM60 per Rocco Iervolino.  

La stagione delle mezze maratone continua domenica 20 ottobre ad Assemini e proseguirà ad Uta (17 novembre), Cagliari (1 dicembre) ed Olbia (15 dicembre). A novembre gli appuntamenti con le maratone di New York (3), Atene (10), Firenze (24) e Valencia del primo dicembre.


Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni