Alghero: riaprire la parte civile dell'aeroporto - La lettera

Ad Alghero insiste un distaccamento Aeroportuale che dipende dal Comando delle Scuole A.M./3^ Regione Aerea, assicura il supporto logistico ai velivoli di passaggio dell'AM e delle altre FF.AA. italiane ed internazionali. Inoltre, fornisce attività di protezione sociale a favore degli appartenenti alle Forze Armate. Svolge i Corsi di Sopravvivenza in mare rivolti ai frequentatori dei Corsi Normali dell'Accademia Aeronautica e di familiarizzazione alla sopravvivenza in mare ai frequentatori della Scuola Militare Giulio Douhet. Ricordo a me stesso erivolgo un ringaziamento a tutti gli operatori dell'aereonautica militare al commandante Domenico Cecco per il lavoro che svolgono e l'aiuto che danno a tutte le comunità in italia in particolare ad alghero. molti di noi operando in aeroporto hanno conosciuto la vivacità e l'apporto che ha dato e darà in futuro l'aereonautica militare con la sua struttura, sarebbe auspicabile un nuovo rafforzamento della scuola 3^regione aerea su alghero. 

Si vocifera e si spererebbe anche ad un importante progetto che riguarderebbe la protezione civile nazionale ed internazionale che vedrebbe come sede il nostro aeroporto (notizia non ufficiale),altresì intendo informare che la pista del nostro aeroporto e' aperta a tutti i voli umanitari di emergenza compreso l'elisocorso del 118, e gli aeroambulanza e vista l'emergenza covid19 siamo l'unica pista aperta nel nord Sardegna, ed allora mi permetto di appellarmi al Presidente della regione Sardegna al ministro dei trasporti all'enac alla sogeaal e a tutti gli enti che si occupano di trasporti di riaprire la parte civile per quanto riguarda i due voli in continuità territoriale di Roma e Milano malpensa almeno per far rientrare i nostri concittadini del nord sardegna per non doversi sobbarcare il viaggio con tutti i disagi ed i rischi che ne conseguono.

Lettera firmata