La Sardegna, la Gallura e la città di Tempio si preparano a celebrare Bernardo De Muro e Gavino Gabriel

-
  L’Accademia Musicale Bernardo De Muro si prepara per i festeggiamenti più attesi, quelli dei due galluresi più noti nel mondo: Bernardo De Muro e Gavino Gabriel. Il mese di dicembre sarà per l’Accademia, il mese delle celebrazioni del 140° anniversario della nascita di entrambi. La Regione Sardegna, attraverso l’assessorato alla cultura, nella persona dell’assessore On. Andrea Biancareddu, ha voluto esprimere un segnale forte e di continuità ai fini della valorizzazione e trasmissione dei valori identitari attraverso azioni volte a promuovere la conoscenza delle figure intellettuali e artistiche di Bernardo De Muro e Gavino Gabriel, concedendo un contributo al Comune di Tempio in occasione dell’importante anniversario della nascita dei due illustri concittadini. Il Comune di Tempio, beneficiario del contributo regionale, sempre attento alle istanze culturali, in prima linea con il sindaco Gianni Addis e l’assessora alla cultura Monica Liguori, in accordo con la Giunta hanno approvato e condiviso il progetto presentato dall’Accademia Musicale Bernardo De Muro, ufficializzandone la direzione artistica.

   I festeggiamenti vedranno da un lato Bernardo De Muro, tenore dotato di rara potenza vocale e di uno splendente registro acuto, che, pur lasciando Tempio per calcare i teatri più ambiti del mondo, tenne sempre vivo il legame con la sua città, e dall’altro Gavino Gabriel, intraprendente pioniere della scienza etnomusicologica in Italia, attentissimo ai più moderni sistemi di ricerca, cultore e conoscitore delle tradizioni popolari, della letteratura e intellettuale finissimo. Due nomi di prestigio che da sempre rappresentano Tempio Pausania e la Gallura sotto il profilo culturale e dotto. L’Accademia dal 2010 ha una missione precisa e chiara: tutelare, valorizzare, produrre e diffondere la musica sul territorio sardo e nazionale. L’impegno dell’Accademia Musicale Bernardo De Muro Nel corso degli anni l’Accademia Musicale B. De Muro ha saputo tessere una fitta rete di collaborazioni con le istituzioni per la realizzazione di eventi musicali originali e di grande spessore culturale e artistico.

   Da Olbia, a Santa Teresa Gallura, da Arzachena a Tempio Pausania. Gemellaggi, scambi culturali, collaborazioni e concerti memorabili, hanno segnato le tappe più importanti dell’Accademia, che nel corso dei suoi primi dieci anni di attività ha saputo realizzare e consolidare appuntamenti ormai calendarizzati stabilmente. Festival Fantasie Sonore a Santa Teresa Gallura, il Festival Sette not(t)e ad Arzachena, la stagione concertistica presso il comune di Olbia, la rassegna musicale “In Itinere” che coinvolge nomi di spicco del bel canto e della bella musica. Fra le iniziative di maggiore rilievo, l’Accademia ha saputo essere promotrice di un avvicinamento culturale con la città di Pesaro. Dall’incontro fra le due amministrazioni avvenuto a Tempio Pausania nel giugno scorso è scaturita una lettera d’intenti in funzione di future collaborazioni che, a breve, sarà perfezionata con la firma di un protocollo d’intesa già studiato e approvato dalle due amministrazioni. Tutto ciò è avvenuto in occasione della Masterclass di Alto Perfezionamento in canto lirico, organizzata dall’Accademia all’interno del progetto Por-Fesr Sardegna 2014-2020 CultureLab: “Bernardo De Muro, la voce di Gallura.

   Tenore Sardo nel Mondo, L’uomo, l’artista, il didatta”. La Masterclass si è tenuta nel Teatro del Carmine di Tempio Pausania e ha coinvolto giovani cantanti provenienti da tutto il mondo che hanno approfondito la tecnica vocale e affinato il repertorio con il M°Ernesto Palacio, tenore di indiscussa fama, sovrintendente del ROF e direttore dell’Accademia Rossiniana. Alcuni dei partecipanti sono stati scelti dalla direzione artistica e saranno protagonisti di una “Opera Studio” dedicata alla Cenerentola di Rossini, la cui messa in scena è programmata per i prossimi mesi nella città sarda e in altri teatri della penisola. Il centoquarantesimo della nascita di Bernardo De Muro sarà la migliore occasione per riportare alla memoria dei concittadini i trionfi di un artista capace di lasciare il segno del suo passaggio nel cuore di Re e Sultani, dalla Spagna all’America meridionale, dall’Italia agli Stati Uniti. Il primo appuntamento è fissato per il prossimo 4 dicembre e vedrà protagonista Gavino Gabriel. 

  La serata prevede un concerto avente come protagoniste le formazioni corali più famose e più rappresentative della identità tradizionale Sarda e sarà occasione per omaggiare tutti coloro che si sono spesi e prodigati in questi anni per tenere alto il nome di Gavino Gabriel. Il 5 Dicembre Convegno di studi alla presenza di importanti ed autorevoli studiosi della figura di Gavino Gabriel. Il 18 Dicembre giornata dedicata al ricordo e alla celebrazione di Bernardo De Muro con la presentazione del volume di approfondimento scientifico alla presenza di qualificati personaggi del mondo artistico e musicologico dal titolo: “Le carte della Memoria. Vita e Arte di Bernardo De Muro.

   Il 19 Dicembre concerto lirico che avrà come straordinario protagonista il tenore sardo Francesco Demuro impegnato in un recital operistico omaggio al tenore Bernardo De Muro. L’attività di divulgazione dell’Accademia Musicale B. De Muro procede spedita anche sul fronte del “Museo De Muro “, rispetto al quale recentemente è stato siglato l’affido per la gestione fino al dicembre 2023 ai fini del completamento delle azioni progettuali di Culture Lab. L’Accademia si occuperà dell’implementazione e digitalizzazione del patrimonio della collezione De Muro e lavorerà per rendere maggiormente fruibile gli spazi e il materiale ospitato dall’attuale sede presso il seicentesco Palazzo degli Scolopi.