Il Festival "Pensieri e Parole" tra l'Asinara, Porto Torres e Alghero - Stasera "L'uomo che comprò la luna"

-
  Prima di salpare per l’ Asinara il Festival "Pensieri e Parole: libri e film all'Asinara" fa tappa anche a Porto Torres . Mercoledì 18 agosto il festival inaugura la nuova arena dedicata alle proiezioni e alla letteratura nella litoranea per Platamona al parcheggio “Il ponte”. Si parte alle 21 con “L uomo che comprò la luna” di Paolo Zucca. L'arena sulla litoranea pensata per offrire al pubblico uno spazio all'aperto immerso nella natura il 20 agosto ospiterà altri 2 appuntamenti. Si parte alle 19 con il giornalista Piergiorgio Pinna che presenta insieme all'autore Federico Zatti il volume “Una strana nebbia” (Mondadori). A seguire alle 21 la proiezione del film “Bumblebee” prequel della saga dei Transformers diretto da Travis Knight. L'attività dell'arena "Il ponte" proseguirà mercoledì 25 agosto alle 19 con il giornalista Francesco Pinna che presenta “Cuori campioni” (Solferino) di e con Luca Telese mentre alle ore 21 sarà proiettato “La vita straordinaria di David Copperfield” di Armando Iannucci.

   Il giorno dopo si prosegue alle 19 con Barbara Proli che presenta “Tascabile indimenticabile” (Il Maestrale) di e con Angelo Mazza e a seguire il film “Tolo Tolo” di Checco Zalone. Il 1 settembre Franco Satta presenta con l'autore Vindice Lecis il libro “La conquista” (Nutrimenti) per lasciare poi spazio al cinema alle 21 con il film “Il Traditore” di Marco Bellocchio. Giovedì 2 settembre alle 19 Silvia Sanna presenterà “L’armatura dell’educatore” insieme all'autrice Patrizia Virgilio. Alle 21 il festival si concluderà con la proiezione del film “Green Book” di Peter Farrelly. Giovedì 19 agosto nella nuova Arena Terragona di Alghero in viale Giovanni XXIII, 21 prosegue la rassegna “I film del cuore” inserita all'interno del festival che propone grandi “classici” presentati da importanti personaggi della comunicazione, della moda e della musica. Dopo la serata in compagnia di Annamaria Testa sarà lo stilista Antonio Marras a presentare la propria pellicola- culto:“Barry Lyndon” di Stanley Kubrick, la cui visione sarà accompagnata da una degustazione di bianco IGT “Maria Tzufia” dell’Azienda Deperu-Holler di Perfugas. Venerdì 27 agosto ad introdurre il suo film preferito “Parla con lei” di Pedro Almodóvar sarà il trombettista Paolo Fresu.

  Anche questa serata di cinema si concluderà con la degustazione di un vino sardo, il vermentino “Su Biccu” della Cantina Sorres di Sennori. Le degustazioni sono curate dal sommelier Piero Careddu. La rassegna è realizzata in collaborazione con il Cityplex Moderno di Sassari . Tutti i film saranno proiettati in lingua originale e sottotitolati in italiano. Inizio alle 21, ingresso gratuito. “Pensieri e Parole” ritorna all’Asinara sabato 21 agosto per un'intensa due giorni che porterà sul palco allestito nel molo di Fornelli: racconti, immagini, riflessioni e musica. Si parte alle 19 con “Il pendolare fedele” progetto editoriale che sarà presentato da Sante Maurizi insieme agli autori Giorgio Donini e Luca Vannoni. Alle 20 ancora spazio ali libri con Rossana Dedola che presenta insieme all'autore Alessandro De Roma il volume “Nessuno resta solo” (Einaudi). A seguire, intorno alle 21, uno dei momenti clou del festival: la premiazione della migliore sceneggiatura tratta da un romanzo con il premio “Isole del cinema”.

  Quest’anno a ritirare la statuetta saranno: Daniele Luchetti, Francesco Piccolo e Domenico Starnone per il film “Lacci” di Daniele Luchetti. Domenica 22 agosto alle 19 nell’arena di Fornelli arriva un’altra ospite molto attesa Sabina Guzzanti che insieme a Giovanni Mori presenta il suo romanzo d'esordio “2119. La disfatta dei Sapiens (Harper & Collins). Guzzanti immagina nel suo racconto l'estinzione della specie umana affrontando alcuni temi fondamentali dei nostri giorni: cambiamento climatico, dipendenze dalle nuove tecnologie, concentrazione della ricchezza. Giovanni Mori che dialogherà con Guzzanti è portavoce nazionale di “Fridays for future” è un movimento ambientalista internazionale di protesta, composto da alunni e studenti. La serata è organizzata in collaborazione con il festival Éntula. Dopo il live concert delle 20.30 di Astro+Bandito, i riflettori del festival si sposteranno su un tema legato al parco con un video che racconta “Le comunità resilienti sommerse dell’Isola dell’Asinara”.

   A presentare il progetto saranno Giovanni Mori e Mattea Lissia insieme al direttore del Parco dell’Asinara Vittorio Gazale . A chiudere la serata alle 22 ancora una riflessione sulla sostenibilità ambientale con “ Interdependence” undici corti sulla crisi climatica. Il Festival è organizzato da “Cinearena” con il sostegno di: Parco Nazionale dell’Asinara, Comune di Porto Torres, Ministero per le Attività Culturali, Assessorato allo Spettacolo della Regione Sardegna, Partner: Moderno Cityplex, Librerie Koinè. Prosegue anche in questa edizione il progetto della biblioteca ideale con il quale il festival invita gli ospiti e il pubblico a portare con sé un libro sull'isola da donare alla costituenda “Biblioteca dell’Asinara”. Sul libro si possono scrivere in breve le ragioni della propria scelta, come se fosse una dedica, con lo spirito di rispondere alla domanda: Che libro porteresti su un’isola deserta?”

TRASPORTI PER ASINARA

Partenza da Stintino porto Tanca Manna, ore 18

Costo biglietto Asinara € 15 (10 + 5 tassa sbarco). Minori di 20 anni € 10 (5 + 5 tassa sbarco)

INFO E PRENOTAZIONI

Per Asinara e Porto Torres: 334 8185240

Per Alghero: 339 7920183