A Lollove il Festival Deleddiano - Le direzione artistica affidata a Neria De Giovanni

-
  È stato ufficialmente depositato presso la Camera di Commercio di Sassari il marchio "Festival Letterario Deleddiano", nato a Lollove con la sua prima edizione nel 2020. A compiere il passaggio "l'Associazione "Salpare" e la neonata associazione del borgo "Uniamoci Lollove", nella comunione di intenti che gestirà l'annuale Festival Letterario deleddiano a Lollove, frazione di Nuoro.

   Il marchio, elaborato dal grafico Roberto Chessa, riporta la figura di Grazia Deledda in primo piano e, attorno a lei, il campanile della chiesa di S. Maria Maddalena di Lollove, unitamente al simbolico libro aperto ai sogni, alla scrittura e alla lettura, con la figura stilizzata di un'anziana donna sarda, simbolicamente richiamante "La Madre", il romanzo deleddiano sul cui centenario è nato il medesimo Festival nel 2020.

   La Direzione Artistica è affidata alla professoressa Neria De Giovanni, scrittrice, editrice e massima esperta deleddiana. A Graziano Siotto, scrittore nuorese e tra gli ideatori e fondatori della manifestazione è demandata la Direzione Organizzativa del Festival. Grazie all’opera dell’Associazione APS Uniamoci Lollove, del suo presidente e del sito web lolloveborgoantico.it, potrà finalmente decollare l’idea e il progetto del pieno recupero, anche culturale, del borgo di Lollove. L'organizzazione, nel suo complesso, è al lavoro per la seconda edizione, ricadente nelle celebrazioni del centocinquantenario dalla nascita della scrittrice, dell'unico Festival Letterario al mondo esistente su Grazia Deledda.