Alghero: Giusy Piccone eletta presidente dell'Istituto musicale Giuseppe Verdi

-
  Passaggio di consegne all’Istituto Artistico Musicale Giuseppe Verdi di Alghero: il rinnovato Consiglio di Amministrazione composto dal vicepresidente Samuele Desogus, il tesoriere Gabriele Di Pietro, la segretaria Maria Luisa Sechi e le due consigliere Tina Cossu e Giovanna Piras ha eletto Presidente Giusy Piccone. Succede a Uccio Oppes, che ha guidato l’Istituto per due mandati a partire dal 2015. Oppes lascia una realtà in piena salute e ben consolidata, che può contare su stretti rapporti di collaborazione con musicisti, Istituti Musicali e Conservatori nazionali e internazionali.

   Il numero delle iscrizioni ricevute per il 2021, oltre novanta, e delle allieve e degli allievi che frequentano i corsi di pianoforte, violino, chitarra, sassofono, fisarmonica e flauto lo dimostra, così come l’affetto e l’entusiasmo degli iscritti e delle famiglie che da tanti anni affidano al Verdi le loro figlie e i loro figli. Giusy Piccone, che può vantare una ventennale esperienza nel campo della formazione professionale, è alla sua prima esperienza da Presidente. A lei è ora assegnata la responsabilità didattica e gestionale del prestigioso Istituto algherese, un ruolo che intende ricoprire nel solco della continuità, lungo il percorso già intrapreso dal suo predecessore.

  Tra gli obiettivi principali, infatti, c’è sicuramente quello di proseguire nei progetti più innovativi che vanno oltre le attività didattiche tradizionali, fino alla realizzazione della Scuola di perfezionamento musicale e Alta Formazione Artistico Musicale che, grazie agli accordi con le amministrazioni comunali dell’Anglona, consentirà di portare l’Istituto “fuori dalle mura” di Alghero. E poi la necessaria programmazione, anche attraverso la condivisione e l’incontro con le realtà del territorio: negli ultimi anni il Verdi ha consolidato la collaborazione con l’associazione il Labirinto e ha stretto importanti sodalizi con le scuole cittadine, la Rete delle Donne di Alghero e altre associazioni culturali.

  “Il fatto che sia stata scelta una donna a ricoprire questo importante incarico, per me, che da sempre sono impegnata in progetti e associazioni che sostengono l’universo femminile, è un valore aggiunto”, afferma con soddisfazione la nuova Presidente. “Inoltre, arrivando dal mondo della formazione, potrò mettere a disposizione le mie conoscenze per la realizzazione degli obiettivi di crescita dell’Istituto, attraverso nuovi percorsi e strategie”.