I Murales di Sardegna nel "Continente Creativo"

Tradizione e innovazione. Sono i due pilastri del progetto Continente Creativo, ideato e realizzato da Urban Center, che punta a promuovere i murales, l’arte contemporanea e gli artisti attivi oggi in Sardegna nell’arte pubblica. Un obiettivo reso possibile grazie al portale online Continentecreativo.eu, appena pubblicato, dove verrà documentato, con immagini e informazioni dettagliate, parte dell’enorme patrimonio di murales e opere d’arte contemporanea pubblica presente nell’Isola. 

Il sito web si presenta come una vetrina digitale che attraverso un geoportale è in grado di mappare e localizzare le opere d’arte contemporanea legate al muralismo ed alla creatività urbana presente nei territori della Sardegna. Uno strumento di divulgazione utile non solo a turisti e visitatori ma anche agli stessi sardi. Di pari passo nel corso del 2020 si svilupperanno altre tre iniziative. La prima, iniziata lo scorso dicembre, si chiama Attraversando: un social tour a tappe che ha il fine di promuovere sui social network, con foto, video e interviste ai protagonisti, il patrimonio presente nei singoli Comuni. Il viaggio ha già toccato Cagliari, San Sperate, San Gavino, Iglesias, Sadali, Tonara, Macomer, Orgosolo, Sassari e Olbia. Sui canali Facebook e Instagram, con il contributo di esperti e attraverso la voce degli abitanti dei luoghi visitati, viene ripercorsa la storia dei murales e dell’arte urbana in Sardegna. Artisti sardi all’estero. 

Una parte importante del progetto è dedicata alla mobilità internazionale e alla crescita professionale degli artisti. Tra marzo e giugno, parteciperanno a una serie di eventi d’arte contemporanea in Olanda, Spagna e Argentina. Nei giorni scorsi due artiste sarde, Daniela Frongia e Kiki Skipi, sono state ospiti dello Street Art Museum Amsterdam nell’omonima città olandese dove hanno realizzato due opere. Mercati internazionali. A settembre infine verranno ospitati nell'Isola diversi buyer internazionali, possibili acquirenti che avranno modo di conoscere le produzioni e gli artisti di hOMe, il network che fa riferimento ad Urban Center, e in questo modo entrare in contatto con il mercato dell’arte contemporanea in Sardegna.