Il Carnevale dei Sardi sfila ad Austis

-
C’è un Carnevale per ogni luogo abitato nell’isola, ma l’ospitalità e le bellezze paesaggistiche che caratterizzano AUSTIS, saranno alcuni dei per cui in tanti sceglieranno di trascorrere SABATO 15 FEBBRAIO nel piccolo centro che sorge nel cuore dell’isola. Il Carnevale del Bim da anni raccoglie le esperienze di una tradizione che si tramanda e le riunisce in uno dei centri che compongono il Consorzio presieduto da Francesco Noli: nel cuore dell’abitato sfileranno le maschere tradizionali, musicisti e sbandieratori prima del grande raduno finale che culminerà con la presentazione dei diversi gruppi e con i balli in piazza accompagnati dalla musica dei Dilliriana, dove avverrà anche la distribuzione gratuita delle zippulas. 

 L’Associazione Culturale Sos Colonganos di Austis, che promuove la maschera locale e rappresenta una delle più belle espressioni della Sardegna, è il motore organizzativo dell’evento presentato da Giuliano Marongiu e trasmesso in diretta da Sardegna Live, che vede la partecipazione dei Tumbarinos di Gavoi, I’Mamutzones de Samugheo, Su Harrasehare di Lodine, Maimones e Murronarzos di Olzai, Su Coli Coli di Tonara, S’Iscusorzu di Teti, Sas Mascheras Limpias di Fonni, Is Arestes e S’Urtzu Pretistu di Sorgono e ovviamente Sos Colonganos di Austis. La sfilata, organizzata in collaborazione con il Comune di Austis, avrà inizio sabato alle ore 15.00, sarà allietata dagli Sbandieratori e Musici “Città dei Candelieri” di Sassari, che offriranno un grande spettacolo ricco di musica, ritmo e colori. 

 Il Carnevale dei sardi delinea i suoi tratti disegnati dal tempo, tramandando un sapere senza età e “raccontato” attraverso la consuetudine delle comunità e l’enorme lavoro di ricerca di autorevoli studiosi che negli ultimi anni si sono interrogati su origini e simbologie, riti, miti e credenze popolari. Sacro e profano, identità e passione, di fatto, caratterizzano i mille volti di una festa unica e suggestiva. Il nucleo della manifestazione austese ruoterà intorno ad un enorme falò acceso appositamente per l’occasione.