Entula riparte con Claudio Bagnasco a La Caletta

Si è conclusa da poche settimane la settima edizione del festival letterario diffuso Éntula, organizzato dall’associazione Lìberos, e già si parte con l’ottava, in un’anteprima a La Caletta (Siniscola).  L’appuntamento, organizzato con l’associazione Movimenta, è per domenica 12 alle 11 a El barrio del mar, in collaborazione con la libreria Giumar. Protagonista sarà Claudio Bagnasco, scrittore ligure, sardo d’elezione, e il suo Runningsofia - Filosofia della corsa (Il Melangolo), con la conduzione di Serena Evangelisti. 

Non un romanzo, non un manuale e neanche un saggio filosofico, il libro di Bagnasco si rivolge ai podisti ma soprattutto a chi (ancora) non pratica l’arte della corsa, senza voler convincere nessuno, ma offrendo uno sguardo onesto quanto può esserlo quello di un innamorato su un’attività che ha già conquistato tanti ma su cui ancora aleggiano luoghi comuni e misteri: cosa spinge la signora attempata a zampettare in salita con questo tempaccio? E dove trova il supermanager il tempo per correre ogni giorno? Spoiler: non è mai troppo tardi per cominciare a farsi del bene. Claudio Bagnasco (Genova 1975) è autore e curatore di diversi volumi di narrativa. 

Il suo primo romanzo si intitola Silvia che seppellisce i morti (Il Maestrale, 2010), l’ultimo Gli inseguiti (CartaCanta, 2019). Assieme a Giovanna Piazza ha ideato e cura la rivista letteraria semestrale Squadernauti. Ha inventato e gestisce Bed&Runfast (https://bedandrunfast.com/), il portale che mette in comunicazione il mondo del podismo e quello delle strutture ricettive. Dal 2013 abita, lavora, scrive e corre a Tortolì.