Cultura

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Prende il via la Rassegna Capitani Coraggiosi - I Laboratori di Cada Die Teatro

  Nel centro d’arte e cultura La Vetreria di Pirri è tutto pronto per la prima serata della rassegna Capitani coraggiosi d’estate 2018, organizzata dal Cada Die Teatro, con i partner Cemea e Cultarch, e giunta alla sua seconda edizione. Si comincia il 15 giugno, alle 19.30 con il primo dei cinque laboratori, curato dall’associazione Cultarch - Architettura e Cultura. “Piccoli paesaggi sensibili” è un’installazione-laboratorio dedicata ai più piccoli, che attraverso un percorso interattivo che stimola diversi sensi ed esplora i paesaggi e i simboli presenti nei tappeti sardi, potranno conoscere alcune delle caratteristiche e tradizioni proprie del nostro territorio.

  Venerdì dopo venerdì i partecipanti contribuiranno alla realizzazione dell’installazione con il disegno e la costruzione di piccoli oggetti e immagini che ne diventeranno parte integrante. Si prosegue con le attività proposte da C.E.M.E.A Sardegna (Centri di esercitazione ai metodi dell’educazione attiva), partner del Cdt anche nella gestione della sede del centro La Vetreria.

  Armati di carta, cartone, forbici, colle, materiali da riciclo e tanta fantasia i partecipanti impareranno come costruire libri di carta pop up. Al calar del sole si accendono le luci di scena e ad aprire il ciclo di appuntamenti con gli spettacoli sarà domani il Cada Die Teatro, alle 21.30, con CHISCIOTTE FENICOTTERO, Premio Rosa d’oro 2009 al Festival di teatro per i ragazzi di Padova come spettacolo più votato dai bambini, con Alessandro Mascia, Mauro Mou, Silvestro Ziccardi e Giorgio Del Rio, ideato e scritto con Bruno Tognolini.

   Lo spettacolo mescola storie di libri nei libri, tra Fahrenheit 451 e Don Chisciotte: Al suono della sirena, avanzano pedalando su strane macchine a tre ruote su cui sono montati dei forni fumanti, due figuri in divisa scura: sono i due Militi del Fuoco, Capitano Beatty e Milite Montag. Il Capitano Beatty è burbero, cattivo, stupido, convinto delle sue poche idee, che coincidono con gli slogan del suo Re Toto: per il bene della patria bisogna arrestare chi legge e bruciare tutti i libri del mondo.

  Il Milite Montag è (sarebbe) mite, allegro e furbo, ma, costretto dalla divisa e da quell’implacabile superiore (che teme), reprime questa sua natura sotto una smorfia di grinta feroce, che indossa troppo in fretta, perde troppo spesso, e convince troppo poco. I due militi del fuoco si aggirano per le strade sulle mostruose macchine mangialibri: strappano i libri dalle mani dei bambini, ne leggono con disgusto alcuni passi, illustrano le stravaganti degenerazioni fisiche e mentali che da quelle pagine sono causate, e senza aggiungere altro buttano i libri nel fornociclo.

   I due sono sulle tracce di un pazzo pericoloso, cui i libri hanno fatto perdere la testa: qualcuno l’ha visto? Il ribelle Chisciotte-Fenicottero, sempre accompagnato dal fedele Sancho, non può passare inosservato: ha due gambe lunghissime, un’aria stralunata ed è sempre seguito da uno stuolo di piccoli spettatori. Per tutta la durata della manifestazione sarà aperto il Cafè ludico, uno spazio e un tempo dedicato al gioco e al giocare. I giochi presenti nel Cafè Ludico sono scelti con cura per le loro caratteristiche, la loro qualità, la loro storia e provenienza.

  Gli operatori esperti accompagnano le persone nella scelta dei giochi e facilitano il gioco nella spiegazione delle sue regole. Per venti bambini ogni venerdì sera sarà anche possibile partecipare alle serate senza i genitori, accompagnati e seguiti nelle attività dagli operatori di Cemea (il servizio ha un costo aggiuntivo). Il costo del biglietto per ogni serata è di 6 euro, la rassegna è resa possibile con i contributi della Regione Sardegna e del Comune di Cagliari ed è patrocinata dalla Municipalità di Pirri. In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà in teatro.

Foto: -

case e terreni

ULTIME NOTIZIE

METEO

meteo

Meteo Alghero

Temperatura: 17°C

Previsioni per i prossimi giorni