Alghero: un caffè con Raimondo Cacciotto - Prioritario riqualificare la Pietraia

Secondo autorevoli conoscitori della politica algherese era il candidato, per il centro sinistra, con maggiori possibilità di successo alle ultime amministrative. Il buon credito di cui gode gli consentiva un gradimento trasversale che poteva portare al successo. Ma così non è stato. Raimondo Cacciotto se la cava diplomaticamente. "Non era il momento, per me troppe elezioni una dietro l'altra, comunali, regionali, e poi la migliore candidatura possibile era quella di Mario Bruno, il sindaco uscente".

Ormai è diventato un luogo comune: Alghero è una Ferrari con le ruote sgonfie
E' anche colpa della politica. Passiamo il tempo a combatterci tra noi, un vezzo antico della genia locale, ci indeboliamo e dopo la cantoniera di Rudas non contiamo niente.

A proposito di non contare niente: nella sanità sono cambiati i suonatori ma la musica è la stessa
E' vero ma ho notato con piacere che sta maturando maggiore consapevolezza tra le gente come ha dimostrato la recente manifestazione popolare davanti all'ospedale Marino. Rispetto al passato è un buon segno, una spinta che parte dal basso che potrà tornare utile nell'interesse generale.

Che utilizzo vede per Maria Pia
Un parco urbano, deve rappresentare il polmone verde della città, spazi per lo sport, per la comunità.

E il palazzo dei congressi?
O lo si riqualifica subito per renderlo operativo o lo si abbatte.

Non riusciamo a dare risposte ai giovani
E' il problema dei problemi a cominciare da serie politiche per la famiglia. E' un percorso impegnativo ma se non si comincia ad affrontarlo il fenomeno è destinato a crescere.

Si sente con Marco Tedde
Non ci sentiamo ma quando ci vediamo il rapporto è molto cordiale e amichevole. Ai tempi in cui eravamo insieme in consiglio regionale abbiamo collaborato lealmente. Per esempio sulla questione delle lingue minoritarie e di quella algherese in particolare.

In città c'è un quartiere, la Pietraia, che definire la grande incompiuta urbanistica non è riduttivo
Concordo pienamente: nella precedente legislatura abbiamo approvato un progetto di riqualificazione e riordino, discusso e approvato sia in commissione consiliare che in consiglio comunale, nelle fasi preliminari e propedeutiche alla partecipazione allo specifico Bando regionale. Un progetto adottato nell'ambito dei programmi integrati per il riordino urbano – L.R. 8/2015 art. 40: il cosiddetto “Bando Periferie”. La progettualità del Comune di Alghero e del Dipartimento di Architettura di Alghero ha avuto un finanziamento di 3.150.000 euro che consentirà di realizzare parte degli interventi. L'idea di riqualificazione parte dal progetto di restyling del Mercato Civico e della piazza circostante e mira garantire servizi, generare sviluppo attraverso le imprese e le attività produttive, investire sulla qualità della vita. Il progetto ha lo scopo principale di ricucire il quartiere con il contesto urbano. Azioni, quindi, volte ad incrementare gli spazi pubblici, migliorare il drenaggio superficiale delle arterie di collegamento al Lido, aumentare le aree verdi, anche attraverso una generale riorganizzazione della mobilità interna e degli spazi destinati alla sosta delle autovetture. Occorre dare compiutezza urbanistica a un quartiere che va rivitalizzato non disperdendo il lavoro fatto e recuperando quelle aree in totale abbandono.

Un voto a Mario Conoci
Per il momento insufficiente: se riqualifica la Pietraia può arrivare a 6 meno.