Mobilità elettrica: si fa sul serio - L'Enel installa 1176 punti di ricarica - C'è anche Alghero

-
  Enel X ha siglato il protocollo d’intesa con la Regione Sardegna per l’attuazione del Programma di integrazione della mobilità elettrica con le Smart City nel territorio della Regione che prevede l’installazione di oltre 1176 punti di ricarica nell’isola a favore della sostenibilità ambientale e della transizione energetica. “Siamo molto soddisfatti di aver siglato il protocollo d’intesa con la Regione Sardegna, rappresenta un passo molto importante per rendere l’isola sempre più smart e green, in linea con i nostri obiettivi di mobilità sostenibile, efficientamento energetico e innovazione tecnologica - dichiara Augusto Raggi, Responsabile Enel X Italia. “La mobilità elettrica è sempre più una realtà e la sua promozione assume un ruolo fondamentale per la transizione ecologica“.

   Enel X è la business line globale di Enel dedicata alla progettazione e allo sviluppo di prodotti e servizi incentrati sui principi di sostenibilità ed economia circolare per fornire a persone, comunità, istituzioni e aziende, soluzioni che rispettino l'ambiente e integrino l'innovazione tecnologica nella vita quotidiana. Lo sviluppo della mobilità elettrica è la mission principale della controllata Enel X. Grazie a questo protocollo le infrastrutture di Ricarica verranno installate in tutte le principali citta sarde (Cagliari, Sassari, Nuoro, Oristano, Olbia), in tutti i Comuni della Città Metropolitana di Cagliari e in altre città costiere come Alghero, Pula, Porto Torres, Stintino, Castelsardo e altri centri interni.

   Le infrastrutture di ricarica saranno diversificate per tecnologia e potenza disponibile in fase di ricarica, in particolare verranno rese disponibili sul territorio Sardo 108 Fast per la ricarica ultraveloce (di cui 68 Juice Pump, dotate di tutti gli standard di ricarica presenti sul mercato e una potenza fino a 50 kW, e 40 V2G “ Vehicle-to-Grid” dotate dell’innovativa tecnologia che permette lo scambio di energia da e verso la rete elettrica) e le restanti 466 di tipologia JuicePole da 44kW di potenza in corrente alternata.

   Verranno tutte installate a cura e spese di Enel X, con un investimento complessivo di circa 7 milioni di euro, nei luoghi già concordati con le Amministrazioni e la Regione nel rispetto del cronoprogramma stabilito. Al protocollo di intesa potranno aderire anche ulteriori soggetti pubblici e privati interessati a sviluppare e condividere gli obiettivi strategici e le azioni definite dal protocollo stesso: mobilità sostenibile e tutela dell’ambiente con riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera.

 

Photogallery: