Alghero: Orune da fiume diventa canale ma non lo vuole nessuno

-
  Il Comune di Alghero prende atto della dichiarazione del presidente del Consorzio di Bonifica della Nurra, secondo il quale la manutenzione del canale Orune non spetterebbe al Consorzio.

  L'ufficio stampa ha diffuso una nota nella quale sostiene invece: "L’Amministrazione Comunale, in base alla documentazione in proprio possesso ed al riparto operato dalla legge regionale n. 9/2006, ha motivo di ritenere, come peraltro ribadito al presidente Zirattu in occasione di un incontro sul tema svoltosi alcuni mesi fa presso gli uffici comunali, che il canale Orune e tutta la restante rete di scolo presente nel comprensorio di bonifica ricadano nel coacervo dei beni la cui manutenzione è posta in capo al Consorzio stesso. 

  Detto ciò e preso atto della volontà del Presidente Zirattu di agire nella logica di un intervento che metta in sicurezza idraulica l’intero comprensorio di bonifica, rinnova la propria disponibilità a lavorare per consentire al Consorzio di ricevere dalla Regione le somme necessarie per l’esecuzione di tutti i lavori, manutentori e non, necessari per rimettere la rete scolante nelle condizioni di funzionare garantendo il regolare scolo delle acque di precipitazione".