Economia

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Canton Marittimo: incontro tra gli imprenditori sardi e svizzeri

  Dopo due anni di intense pubbliche relazioni con la Svizzera, mercoledì scorso, i due promotori del progetto Canton Marittimo, Andrea Caruso ed Enrico Napoleone, si sono recati a Losanna in compagnia dei presidenti regionali delle più importanti categorie imprenditoriali sarde, Agostino Cicalò e Alberto Bertolotti di Confcommercio, Alberto Scanu di Confindustria e Gianfrancesco Lecca di Confapi, per una giornata di incontri istituzionali tra l'imprenditoria sarda e l'imprenditoria svizzera.

   A fare gli onori di casa, la gemella svizzera dell'associazione sarda fondatrice, la Société Suisse Sardaigne Canton Maritime, che ha organizzato il programma della giornata e ha fatto da catalizzatore negli incontri tra i rappresentanti sardi e i loro omologhi svizzeri del Canton Vaud (Il Cantone con Losanna capitale, 750.000 abitanti e un PIL pari a quello del Costarica e della Tunisia). Nei colloqui tenutisi nella sede della Camera di Commercio del Canton Vaud, i presidenti di Confindustria, Confcommercio e Confapi hanno avuto, con i colleghi svizzeri, uno scambio sulle reciproche dinamiche operative e si sono accordati per definire un progetto di cooperazione e scambi economici e culturali.

   L'evento più significativo della giornata è stata la visita e il pranzo all'École Hôtelière de Lausanne, la scuola di discipline del turismo più prestigiosa del mondo. Nel corso del pranzo di lavoro, Andrea Caruso ha avuto un lungo colloquio col responsabile delle relazioni esterne e del marketing, M. Olivier Roux e con Mme. Alexia Muteke del dipartimento di consulenza agli affiliati, accompagnato da una presentazione Keynote del progetto di apertura di una scuola turistica internazionale in Sardegna affiliata alla EHL, esempio del pragmatismo con cui i due ideatori e soci fondatori di Canton Marittimo, Napoleone e Caruso, affrontano il percorso che nei loro intenti vorrebbe una Sardegna che funzionasse secondo il modello svizzero.

   L'Associazione Sardegna Canton Marittimo, insieme a Confcommercio, Confindustria e Confapi, avendo ognuna in gestazione da tempo l’idea di una scuola turistica d’eccellenza, hanno siglato un patto per procedere uniti nella realizzazione di questo progetto ritenuto da tutti di straordinaria importanza culturale, strategica e economica e, come già ipotizzato da Bertolotti di Confcommercio dalle prime battute della sua presidenza, hanno convenuto che l'ubicazione ideale sarebbe rappresentata dall'area della Fiera della Sardegna a Cagliari (che proprio in questi giorni è balzata agli onori della cronaca per una crisi finanziaria che rischia di provocarne la chiusura), opportunamente ristrutturata e riqualificata come Campus Universitario.

   I colloqui riprenderanno con la presentazione di un Business Plan a cui lavoreranno insieme le organizzazioni proponenti. La giornata si è chiusa con una cena sarda in un ristorante sulla riva del Lago Lemano, il lago che bagna Ginevra e Losanna, al quale hanno partecipato una settantina di persone, tutti entusiasti sostenitori di parte svizzera del progetto Canton Marittimo e membri dell'associazione svizzera, che hanno tributato un lungo applauso al discorso con cui, il presidente Jacques Perrin, ha dichiarato ufficialmente aperte le relazioni privilegiate tra Sardegna e Svizzera. Per fine febbraio Canton Marittimo riceverà in Sardegna il vice presidente dell'associazione svizzera, Daniel Trolliet, per un programma di incontri e una conferenza che si terrà nel pomeriggio del 26 febbraio presso la sede della Confcommercio di Cagliari.


Foto: Lausanne, Switzerland

case e terreni

ULTIME NOTIZIE

METEO

meteo

Meteo Alghero

Temperatura: 20°C

Previsioni per i prossimi giorni