Consorzio del pecorino romano: maggiore promozione sui mercati esteri - Richiesta al Ministro Di Maio

presidente Maoddi con il ministro Di Maio e la sottosegretaria Vezzali
  Dall’Expo di Dubai arriva un forte messaggio di rilancio del comparto dei formaggi Dop italiani, che si presentano uniti e con un programma di iniziative comuni al grande evento internazionale. AFIDOP, con una collettiva di 4 Consorzi di tutela, è infatti presente oggi e domani a M-Eating Italy-Fine Dining Restaurant, uno spazio pensato per trasmettere l’esperienza italiana nelle sue aree di eccellenza, tra le quali le prestigiose produzioni casearie DOP. Le richieste al governo - La richiesta al governo è chiara e univoca: serve un nuovo patto strategico, con una forte sinergia tra il ministero degli Esteri e il ministero delle Politiche Agricole, per intensificare la lotta all’Italian sounding e incrementare le attività di promozione sui mercati lontani, perché il food è uno dei principali veicoli dell’immagine dell’Italia all’estero. Una richiesta ribadita al ministro degli esteri Luigi Di Maio, in visita a Expo Dubai. Una vetrina con 4 protagonisti d’eccellenza - Nella vetrina internazionale, durante questi sei mesi, con il Consorzio di tutela del Pecorino Romano ci sono i consorzi del Gorgonzola, del Grana Padano e della Mozzarella di bufala campana, naturalmente tutti prodotti DOP. 

  Durante i sei mesi di Esposizione universale, Afidop e i Consorzi organizzano una serie di appuntamenti che uniranno degustazioni in purezza a veri e propri show cooking. Un’ottima occasione per valorizzare i formaggi italiani a denominazione di origine protetta, punta di diamante della produzione casearia nazionale. Maoddi: vetrina eccezionale in un mercato in crescita - ““Nei primi 6 mesi di quest’anno l’export è cresciuto del 15%, a dimostrazione del crescente interesse per il prodotto, che proprio per questo va ancora di più protetto, tutelato e valorizzato con politiche adeguate, come abbiamo chiesto al governo insieme ai presidenti degli altri consorzi qui a Dubai. Tornare nelle Fiere internazionali, e tornarci insieme ad altre prestigiose DOP, è davvero un’occasione straordinaria, per rilanciare l’export facendo rete e valorizzare la straordinaria qualità dei nostri prodotti unici al mondo”, dice il presidente del Consorzio di tutela del Pecorino Romano e vicepresidente AFIDOP, Gianni Maoddi. “L’Expo di Dubai è una vetrina eccezionale per i nostri prodotti, un mercato in forte espansione e che dimostra crescente interesse per il mondo dei formaggi. Il Pecorino Romano rappresenta oltre l’80% dei volumi rispetto al totale dei pecorini DOP italiani, con più di 12mila aziende in tutta la zona d’origine. 

  Un prodotto fra i più antichi della storia, la cui tecnica produttiva era già raccontata dagli scrittori romani. Negli anni abbiamo mantenuto forte la tradizione, riuscendo allo stesso tempo a innovarci e rinnovarci per guardare alle sfide del futuro, così come al futuro vogliamo guardare, con ottimismo, partecipando a questa prima grande manifestazione internazionale dopo il Covid, nonostante si stia vivendo un altro momento difficile sul fronte della pandemia. È questo – sottolinea il presidente - che portiamo a Dubai con il nostro Pecorino Romano: tradizione, innovazione, un sapore unico e apprezzato in tutto il mondo, capace di andare incontro alle esigenze di ogni palato e di tutti i consumatori, valore aggiunto degli aperitivi e irrinunciabile ingrediente nelle ricette più famose della cucina italiana. Prodotti esclusivi e dalla altissima qualità, rigorosamente Made in Italy. In una parola, inimitabili”, conclude Maoddi. 

   Il 14 e 15 febbraio focus sul Pecorino Romano - Grazie ad un fitto calendario di eventi nel corso dei mesi di manifestazione, i visitatori potranno prendere parte alle giornate di promozione AFIDOP che avranno come protagonisti assoluti i formaggi DOP italiani dei Consorzi presenti. Il 14 e 15 febbraio, sempre nell’ambito di Expo Dubai, è previsto un focus sul Pecorino Romano DOP. 
 
 AFIDOP – l’Associazione dei Formaggi Italiani DOP e IGP– raggruppa 27 Consorzi di Tutela di tutte le Regioni e le tipologie di formaggi presenti sul territorio nazionale. Dalle grandi produzioni alle piccole, coprendo la quasi totalità dei formaggi certificati prodotti in Italia. Un panorama associativo vastissimo e largamente rappresentativo, che ha lo scopo di promuovere e tutelare il ruolo chiave giocato dal settore nel più ampio contesto alimentare italiano ed internazionale. I formaggi sono la principale categoria delle DOP e IGP in termini di volume d’affari, con un valore alla produzione che sfiora i 4 miliardi di euro per un’incidenza del 60% sul totale del comparto food certificato.