Prima grana per il neo presidente

Unioncamere: "L'esclusione di Ita e Volotea dalla continuità territoriale avrà ripercussioni economiche e sociali"

Srefano Visconti :"Un colpo troppo duro per le imprese "

-
  Sulla scelta dell'Assessorato regionale dei Trasporti che ha escluso dal bando di continuità territoriale la neonata compagnia aerea Ita e Volotea per carenza di requisiti interviene l'Unione delle Camere di Commercio isolane. "E' impossibile pensare che venga tolto agli abitanti della nostra Isola il diritto alla mobilità - dice il neoeletto presidente di Unioncamere regionale Stefano Visconti- una scelta dalle sicure ripercussioni di ordine economico e sociale. sarebbe come togliere, in altri contesti, il cibo dalle tavole delle famiglie".

   Una decisione che crea un clima di incertezza anche in riferimento all'avvio di una procedura negoziata per la quale 12 vettori riceveranno a breve un invito a presentare le proprie offerte. "Quanto tempo sarebbe necessario per esperire tutti gli adempimenti relativi a questo iter?- si chiede Visconti- il rischio di rimanere bloccati, isolati, senza certezze è troppo grande e il nostro sistema non può permettersi di correrlo, anche e soprattutto in questo momento." E ancora:" Le nostre imprese, dopo due anni di crisi sanitaria ed economica, sono riuscite a resistere faticosamente a prezzo di enormi sacrifici. Questo stato di cose frenerebbe la ripartenza del nostro sistema economico, o peggio potrebbe rivelarsi un colpo troppo duro dal quale sarebbe difficile rialzarsi."