Uiltrasporti Sardegna: convocazione di un tavolo tecnico per la continuità marittima

William Zonca
  Con le istituzioni nazionali, regionali e le parti sociali per risolvere una volta per tutte la questione. Il sindacato appoggia la proposta di un bando unico per l’assegnazione di tutte le rotte in continuità marittima da e per la Sardegna, con un occhio di riguardo per trasporto merci che deve essere competitivo per non lasciare le imprese sarde fuori dal mercato economico. “Riteniamo che il trasporto marittimo sia un anello fondamentale non solo per i trasporti e la mobilità dei sardi ma anche per l'economia della nostra isola – spiega il segretario generale della Uiltrasporti Sardegna William Zonca -. È impensabile che dopo gli sforzi che ci sono voluti per sancire il diritto allo spostamento dei sardi la continuità territoriale venga messa in discussione dal libero mercato.

   Pensiamo che a questo punto sia fondamentale predisporre una gara unica per tutte le tratte da e per la Sardegna in modo da definire l'assetto dei servizi (frequenze, tipologie di navi e tariffe). Dopodiché dentro questo schema riteniamo ci sia la possibilità di inserire una clausola sociale che possa tutelare le professionalità che oggi lavorano nel comparto marittimo. Una soluzione di questo tipo permetterebbe a un futuro investitore di compensare il gap tra le rotte meno remunerative e quelle più appetibili e proficue soprattutto nella stagione estiva. Tale gara unica dovrà avere un occhio di riguardo per il trasporto merci che deve essere competitivo per non lasciare le imprese sarde fuori dal mercato economico” -- È quanto chiede la Uiltrasporti Sardegna che appoggia la proposta di un bando unico per l’assegnazione di tutte le rotte in continuità marittima da e per la Sardegna, con un occhio di riguardo per trasporto merci che deve essere competitivo per non lasciare le imprese sarde fuori dal mercato economico.

   “Riteniamo che il trasporto marittimo sia un anello fondamentale non solo per i trasporti e la mobilità dei sardi ma anche per l'economia della nostra isola – spiega il segretario generale della Uiltrasporti Sardegna William Zonca -. È impensabile che dopo gli sforzi che ci sono voluti per sancire il diritto allo spostamento dei sardi la continuità territoriale venga messa in discussione dal libero mercato. Pensiamo che a questo punto sia fondamentale predisporre una gara unica per tutte le tratte da e per la Sardegna in modo da definire l'assetto dei servizi (frequenze, tipologie di navi e tariffe). Dopodiché dentro questo schema riteniamo ci sia la possibilità di inserire una clausola sociale che possa tutelare le professionalità che oggi lavorano nel comparto marittimo. Una soluzione di questo tipo permetterebbe a un futuro investitore di compensare il gap tra le rotte meno remunerative e quelle più appetibili e proficue soprattutto nella stagione estiva. Tale gara unica dovrà avere un occhio di riguardo per il trasporto merci che deve essere competitivo per non lasciare le imprese sarde fuori dal mercato economico” --