International Job Meeting a Cagliari dal 28 al 30 gennaio 2020

“L’International Job Meeting rappresenta una importante occasione di incontro tra domanda e offerta nel mondo del lavoro a livello internazionale e una straordinaria opportunità per migliaia di sardi”. Lo ha detto l’assessore regionale del Lavoro, Alessandra Zedda, nel corso della conferenza stampa per illustrare il più importante evento in Sardegna dedicato a orientare chi ricerca un lavoro con le qualifiche più richieste “ma anche chi vuole salvaguardare le tradizioni attraverso i mestieri più identitari della nostra regione”. L’appuntamento, nella sua prima edizione, sarà in programma a Cagliari dal 28 al 30 gennaio 2020 e i temi principali sui quali sarà incentrata l’edizione 2020 del meeting saranno la creatività e l’innovazione: si parlerà di come nuove forme d’arte, nuovi mezzi di comunicazione, nuovi investimenti nella cultura interattiva mettano in circolo nuove idee anche nel mondo del lavoro.

“Questi elementi sono caratteristiche fondamentali soprattutto per professioni del futuro nel settore tecnologico e dell’economia”, ha sottolineato l’esponente della Giunta Solinas, annunciando l’attivazione della piattaforma dedicata alle aziende per la presentazione degli annunci dedicati alla ricerca di candidature per i diversi profili professionali che saranno selezionati per i colloqui durante la manifestazione. L’International Job Meeting è un evento durante il quale sono previsti colloqui tra candidati e imprese, convegni, seminari, laboratori, aree informative-espositive e attività interessanti sul mondo del lavoro. “La creatività è una caratteristica essenziale per chi è impegnato a sviluppare nuove idee e progetti - non sempre necessariamente nei settori filosofici o umanistici - ma soprattutto in quelli legati al comparto produttivo e delle aziende. Essere creativi è una dote individuale innata, che se adeguatamente coltivata e affinata può determinare un impulso positivo in ogni processo lavorativo”, ha detto l’assessore che ha spiegato come “a fiutare l’importanza della creatività applicata all’innovazione sono anche gli enti pubblici, grazie anche alle direttive europee che puntano a finanziare l'innovazione imprenditoriale”.

Ecco perché anche Aspal, Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro, in collaborazione con l’assessorato regionale del Lavoro promuove, attraverso il IJM, la creatività applicata all’innovazione. “Da lunedì 9 dicembre sarà possibile l’inserimento delle aziende interessate alla partecipazione al Job Meeting e dell’inserimento di tutte le ‘vacancies’ che sono oggetto di possibilità reali di lavoro”, ha evidenziato Massimo Temussi, direttore di Aspal. “All’interno dell’IJM sarà presente un’area multidisciplinare per vivere un’esperienza verso il cambiamento professionale offerto dalle nuove opportunità di lavoro, mentre una giornata dell’evento sarà dedicata al salone dello studente: per offrire loro la possibilità di conoscere le offerte formative del territorio, sia nazionali che internazionali e poter acquisire nuovi strumenti utili per individuare il percorso accademico o professionale individuale. Aspal è l’unica Agenzia in Italia ad avere numerosi progetti a carattere internazionale: il mercato del lavoro oggi è in costante evoluzione e orientato dalle aziende che operano nel settore tecnologico e digitale a livello globale”, ha concluso Temussi.