Economia

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Parte Sardinian Job Day: due giorni in Fiera

  125 tra seminari e workshop, oltre 100 stand espositivi di istituzioni, imprese e agenzie formative, momenti di approfondimento, in particolare sull’innovazione di e sport, e 9.600 colloqui con i rappresentanti delle aziende e gli operatori dei Centri per l’impiego. È ai blocchi di partenza, nello spazio fieristico di Cagliari, il Sardinian Job Day. Alla sua quinta edizione, la due giorni per orientare chi è in cerca di occupazione, promossa dalla Regione e organizzata dall’Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro, si terrà giovedì 24 e venerdì 25 gennaio. Il campione di Moto GP, Loris Capirossi, lo skipper di Luna Rossa, Max Sirena, il Cagliari Calcio e la Dinamo Sassari, l’imprenditrice Daniela Ducato, lo chef Luigi Pomata, il docente della Georgetown University, Jeff Reid, sono alcuni tra i relatori protagonisti dei talk, in scaletta nelle due giornate. Sono 58.800 le candidature pervenute (tenute conto che il singolo può candidarsi per più posizioni lavorative), vagliate, nella fase di preselezione, dagli operatori dei Centri per l’Impiego.

  Sono quasi 300 le aziende registrate che hanno inserito 1.090 annunci per 5.370 posizioni lavorative, distribuite in tutti i settori di attività. Ricca l’offerta di seminari e workshop e variegata la platea dei destinatari: da chi necessita degli strumenti di base e competenze trasversali per la ricerca di un’occupazione, a chi vuole migliorare la propria “occupabilità”, fino agli studenti delle scuole superiori e delle Università, per una panoramica delle professioni emergenti nel mercato. In alcuni seminari i rappresentanti di aziende presentano un prodotto, un progetto, o aspetti innovativi legati al lavoro e alle professioni; altri sono a cura degli operatori dei Centri per l'impiego, per fornire strumenti e metodi pratici per la ricerca attiva di lavoro. Per lavorare all’estero sono in programma incontri tenuti da esperti EURES, che daranno informazioni e consigli a chi è interessato a fare un’esperienza professionale in Europa.

  I nuovi servizi turistici, le opportunità offerte dal Por FSE nella Green e Blue economy e nei Percorsi di Istruzione e Formazione Professionale, come affrontare un colloquio di lavoro, e ancora, le applicazioni dei droni in vari settori lavorativi, le figure professionali nel mercato dei videogames, della sicurezza informatica e intelligenza artificiale, sono alcuni tra gli spunti tematici affrontati nelle iniziative di orientamento. Vivace il programma di iniziative previsto nell’area interamente dedicata all’innovazione digitale. Da una parte, gli interessati possono partecipare ad un percorso guidato tra gli stand del padiglione, per conoscere un contesto lavorativo in costante mutamento ed avere i primi strumenti per iniziare ad orientare le proprie scelte professionali in maniera autonoma. Dall’altra, è in programma “FastHack”, una maratona di cervelli, lunga sei ore, per trovare una soluzione brillante al problema posto, in vari ambiti, da aziende che lavorano sul territorio sardo. Ciascuna competizione coinvolge al massimo 20 partecipanti.

   In palio, per i vincitori, la possibilità di sostenere un colloquio finalizzato allo svolgimento di un periodo di tirocinio retribuito per continuare a sviluppare il progetto proposto. Il via al programma di convegni è giovedì, 24 gennaio, alle ore 11, nella Sala Pasolini al Palazzo dei Congressi, con le testimonianze degli esperti sulle trasformazioni del mercato del lavoro nel settore delle tecnologie. Dopo i saluti istituzionali del Presidente della Regione, Francesco Pigliaru, dell’assessora del Lavoro, Virginia Mura e del direttore dell’Aspal, Massimo Temussi, intervengono, moderati dal giornalista economico e docente di politiche del lavoro Romano Benini, Loris Capirossi, il direttore tecnologia e innovazione di IBM Italia, Fabrizio Renzi, Max Sirena, il responsabile commerciale Centro e Sud Italia Huawei, Vincenzo Strangis. “Vivere e Lavorare nello Sport. Il mondo del calcio e l’esperienza del Cagliari” è il titolo dell’incontro successivo, dalle 12 alle 13.30, nella Sala Zedda, Padiglione D Mediterraneo.

  Moderati dal giornalista Enrico Pilia intervengono Mario Passetti (Direttore Generale Cagliari Calcio), Daniele Conti (Responsabile area tecnica e ex capitano Cagliari Calcio), il calciatore Cristian Zaccardo. Si prosegue nel segno dello sport, con un approfondimento dedicato alla Dinamo Sassari, moderato dalla giornalista ed ex cestista Stefania De Michele, e le testimonianze di Stefano Sardara (Presidente), Renato Nicolai (Amministratore Delegato), Federico Pasquini (General Manager), Enzo Esposito (Coach). “Servizi per l’impiego a confronto: servizi al cittadino”, è il titolo dell’ultimo talk, in chiusura della prima giornata alle 16, nella Sala Lai al Padiglione D Mediterraneo: scambio di esperienze sulle politiche per il lavoro e i servizi offerti ai cittadini in Italia e all’estero, con rappresentanti dei servizi per l’impiego italiani e esteri, moderato dalla giornalista Mariangela Lampis. L’indomani, venerdì 25 gennaio, si resta nella Sala Lai al Padiglione D Mediterraneo, dove, alle ore 9:00, si tiene, con gli stessi interlocutori del talk precedente, un confronto sulle politiche per il lavoro e i servizi offerti all’impresa, in Italia e all’estero, moderato da Mariangela Lampis. La mattinata prosegue con un focus sull’innovazione nel made in Italy, alle ore 11:00 nella Sala Pasolini al Palazzo dei Congressi. Intervengono Daniela Ducato (Most influent innovative woman 2018), Luigi Pomata, Massimo Barbadoro, del Distretto Alta Oreficeria Valenza e Lorenzo Giannuzzi (AD e direttore generale Forte Village, nonché CEO dell’anno Luxury 2018).

  “Valorizzare talenti e creare impresa. La sfida di Talent Up”. Su questo tema è incentrato l’incontro di chiusura del programma di convegni, alle 15 Sala Pasolini al Palazzo dei Congressi. Il giornalista Giuseppe Deiana modera gli interventi sullo stato dell’arte sul programma regionale Talent Up, realizzato per formare nuovi imprenditori sardi, attraverso un percorso formativo presso le migliori business school italiane ed estere. Offrono gli gli spunti per lo sviluppo di una cultura imprenditoriale il direttore dell’Aspal Massimo Temussi, il Presidente della Regione Francesco Pigliaru, il docente della Georgetown University Jeff Reid, Alfredo Coppola (Co-CEO, US Market Access), Carlo Mannoni (Presidente Sardex), Diego Teloni (Direttore Fondazione Giacomo Brodolini ), Eduardo Sette Camara Silva (Head of Acceleration and Lisbon Challenge), Alessandro Gallo (Senior Account executive Linkedin Italia), Giuseppe Cuccurese (Direttore generale Banco di Sardegna).

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni