Economia

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Federcamping Sardegna: si rischia di compromettere il turismo di Pasqua - Da aprile black out nel trasporto aereo

  FAITA FederCamping evidenzia, con grande rammarico, le difficoltà a cui sta andando in contro il comparto turistico sardo a causa del limbo amministrativo generato dalla simultanea scadenza dei contratti con le compagnie aeree e l’attesa per l’aggiudicazione del bando dell’assessorato ai Trasporti. La scadenza della continuità territoriale isola la Sardegna che risulta attualmente scollegata dai principali scali aeroportuali nazionali a partire da aprile. Una paralisi che rischia di compromettere seriamente il turismo pasquale, e far iniziare in piena crisi la stagione estiva per il comparto dell’accoglienza.

   “La nostra associazione – ha dichiarato Nicola Napolitano, Presidente Regionale di FAITA FederCamping Sardegna – lavora costantemente per promuovere, anche a livello europeo, il turismo en plein air nella nostra Regione. Tutti gli sforzi rischiano però di essere vanificati da un blocco dei flussi di ingresso dei turisti nelle prime settimane della stagione estiva, considerando oltretutto che le nostre strutture sono già aperte in aprile. Per sostenere le attività del nostro settore non possiamo rimanere immobili, ed aspettare placidamente l’arrivo dei Charter in programma per luglio ed agosto. Da troppo tempo in Sardegna si parla di turismo senza occuparsi di come i turisti viaggiano. Tutti gli investimenti, compresa la recente DMO, risultano vani se non si considerano i trasporti.

  È come costruire una macchina senza occuparsi delle ruote. Garantire trasporti sicuri e certi è uno dei principali strumenti che abbiamo per attirare i turisti. Purtroppo però le politiche sembrano assenti o sempre in ritardo su questo tema. Ciò segnala una scarsa attenzione per il comparto turistico, nonostante la sua centralità nel produrre reddito e occupazione in Sardegna. Chiediamo un intervento immediato, anche se tardivo, per consentire a tutti i potenziali turisti di poter serenamente arrivare in Sardegna, prenotando il loro volo. Non si può condurre una battaglia ad ogni inizio di stagione.” 

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni