Economia

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Il Parco di Porto Conte rilancia il pane di Alghero: il "Pà Pougnat"

  Nel corso delle passate edizioni di #Mondorurale, molto si discusse sulla possibilità di fare nascere una filiera cerealicola del pane tradizionale di qualità di Alghero. L’edizione 2018 corona questo sogno sul quale istituzioni e imprese hanno scommesso e domenica prossima si raccoglieranno i frutti, o meglio i prodotti della tradizione algherese con la rinascita del pane tipico algherese, il “Pà Pougnat”.

  Su iniziativa del Parco di Porto Conte, sono dieci le aziende agricole che hanno creduto in questo progetto di nicchia, ma con grandi margini di crescita: Maria Leonarda Doppiu, Irene Fauro, Eleonora Lotto, Silvana Manca, Quadrifoglio di Monica Todde, Davide Saccu, Giuliano Salis, Dolores Salis, Pietro Salis, Domo Bianca di Battista Meloni che si sono impegnate per tre anni a coltivare grano duro di varietà Karalis; poi è stata la volta del Molino Riu di Alghero che ha lavorato il grano, mentre il panificio Cherchi di Olmedo, rappresentato da Antonio Masia, ha trasformato il grano nel pane tipico di qualità della tradizione algherese; indispensabile anche l’impegno dell’Agenzia LAORE per l’assistenza tecnica assicurata ai coltivatori.

   L’iniziativa si colloca nell’ambito del programma #MondoRurale 2018, il palinsesto del Comune di Alghero, promosso dall’Assessorato delle attività produttive per rilanciare l’anima produttiva dell’agro e delle borgate. Domenica 11 novembre, dalle ore 9.30 “Lo Quarter”, nel cuore del centro storico, si trasformerà in una “agorà di sapori e profumi di natura e territorio” con degustazioni del pane tipico in abbinamento con le altre produzione di qualità che hanno conseguito il marchio del Parco di Porto Conte. Una giornata intensa dedicata alla presentazione della filiera e anche l’occasione per far conoscere le ulteriori e diverse iniziative del Parco di Porto Conte per promuovere e supportare la nascita di filiere corte, sostenibili dal punto di vista ambientale ed a Km zero (convegno alle ore 11 – sala conferenze del Quarter).

  Oltre alla fiera mercato che si aprirà al mattino dalle 9,30 ed alle degustazioni di “Pà Pougnat”, da segnalare nel pomeriggio le attività di animazione per i bambini e i laboratori, con la collaborazione per gli aspetti organizzativi del Comitato zonale Nurra; ben tre laboratori ai quali potranno partecipare tutti coloro che si iscriveranno: si parte alle 15 con il laboratorio “la farina e la pasta del Parco”, un laboratorio tattile e sensoriale rivolto in particolar modo ai non vedenti e naturalmente a tutti gli interessati e si svolgerà in collaborazione con l’istituto alberghiero di Alghero.

   A seguire, dalle 16 i laboratori “il lievito madre” e “il pane e i prodotti del Parco”: il primo sarà curato dal prof. Antonio Farris; il secondo invece sarà un laboratorio di degustazione per adulti a cura dell’enogastronomo Giuseppe Izza. “Siamo convinti che questa iniziativa- spiega il Presidente del Parco di Porto Conte Gavino Scala- possa rappresentare davvero una buona pratica di gestione, rispettosa dell’ambiente e consapevole dell’importanza che hanno la storia e le tradizioni del nostro territorio: un esempio concreto di come il Parco possa contribuire a valorizzare e rilanciare le attività produttive della Nurra di Alghero”.

Foto: -

case e terreni

ULTIME NOTIZIE

METEO

meteo

Meteo Alghero

Temperatura: 11°C

Previsioni per i prossimi giorni