Economia

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

All’Artigiano in Fiera va in scena una rassegna mondiale dell’enogastronomia

  Sarà, anche quest’anno, una festa dei sapori Artigiano in Fiera. La manifestazione, in programma dal 1° al 9 dicembre a Fieramilano (Rho-Pero), dalle 10 alle 22, si confermerà nella sua ventitreesima edizione come una rassegna mondiale dell’enogastronomia. Oltre 40 i ristoranti - italiani e internazionali - proporranno menù con diverse combinazioni per tutti i gusti e palati: dai pizzoccheri della Valtellina, preparati in ossequio alla tradizione promossa dall’Accademia di Teglio, agli agnolotti piemontesi, dalla pita greca ai nachos messicani.

  I visitatori potranno degustare, tra i numerosi prodotti proposti, la carne “bio” di razza maremmana (l’unica allevata ancora allo stato brado nei pascoli che si estendono tra la bassa Toscana e l'alto Lazio), il Churrasco brasiliano, l’entrecote di bovino argentino e, per la prima volta, la cucina carioca a base di pesce. Dopo il successo dello scorso anno, ritorna Artimondo Restaurant, lo spazio dedicato alle migliori ricette del made in Italy, in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi, che vedrà all’opera la Nazionale italiana degli chef. Un accostamento tra due realtà che, insieme, daranno vita a un “connubio” del gusto che toccherà alcune delle più importanti tipicità italiane, preparate con prodotti naturali sapientemente trasformati dalle mani degli artigiani.

   Tra le grandi novità, la presenza dell’Associazione pizzaiuoli napoletani che, anche all’Artigiano in Fiera, continuerà la sua opera di tutela e di promozione della ricetta originale della pizza. Un simbolo della nostra cultura alimentare che, grazie alla collaborazione tra l’Associazione con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di “specialità tradizionale garantita” dall’Unione Europea. L’associazione pizzaiuoli napoletani, attualmente, lavora anche per far rientrare l’arte della pizza napoletana tra i beni riconosciuti dell’Unesco quali patrimonio dell’umanità. L’evento, che consente ai visitatori di fare un giro del mondo in nove padiglioni con prodotti provenienti da più di cento Paesi, rappresenta, dunque, anche un viaggio straordinario attraverso una ristorazione di alta qualità che propone, in un’unica location, tradizioni culinarie e ricette da ogni angolo del mondo.

   Tutti i menu sono già disponibili e consultabili sul sito artigianoinfiera.it L’Artigiano in Fiera, insieme con i suoi percorsi del gusto, sarà raggiungibile da tutta l’Italia. Oltre alle tratte di Trenord, al sistema infrastrutturale del Nord Italia e alle metropolitane milanesi, anche Italo effettuerà una fermata straordinaria presso la stazione di Milano Rho - Fiera. I collegamenti giornalieri targati NTV saranno 22 e connetteranno Milano Rho Fiera a Torino, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Brescia, Desenzano, Peschiera, Verona, Vicenza, Padova, Mestre e Venezia.

Foto: -

case e terreni

ULTIME NOTIZIE

METEO

meteo

Meteo Alghero

Temperatura: 11°C

Previsioni per i prossimi giorni