Il gioco d'azzardo dopo il lockdown: spopolano i casinò online con soldi veri

La pandemia ha messo in ginocchio l'intero settore del gioco d'azzardo in Italia e questo non è di certo un segreto. Tra le attività che hanno dovuto pagare il prezzo più alto infatti troviamo proprio le sale slot ed i casinò, costretti a tenere i battenti chiusi per molto, troppo tempo, senza alcuna possibilità di aprire al pubblico. Il settore ha dunque sofferto tantissimo nell'ultimo anno e non tutte le imprese riusciranno a rialzarsi adesso che le misure restrittive sono state finalmente allentate dappertutto in Italia. Quello che però in molti non considerano è che tra le conseguenze della pandemia sul gioco d'azzardo non figurano solo le enormi perdite per sale slot e casino. La situazione che si è venuta a creare infatti ha alimentato in modo significativo il mercato nero, la mafia, l'illegalità che per decenni si sono cercate di contrastare nel nostro Paese.

La chiusura della rete fisica ed il boom dei casino online

La chiusura della rete fisica del gioco d'azzardo durante la pandemia non ha fatto calare l'interesse da parte degli utenti nei confronti di questo mondo ma l'ha semplicemente spostato. Molti di coloro che infatti erano abituati a frequentare le sale slot ed i casinò online non hanno fatto altro che rivolgersi al web, dove hanno trovato pane per i propri denti. D'altronde i portali di gambling online esistono da moltissimo tempo, ma da quando è arrivata la pandemia alcuni di questi hanno conosciuto un vero e proprio boom di registrazioni.

Casino online affidabili vs siti illegali

Online si trovano slot online soldi veri affidabili ed autorizzate ad operare in Italia nel pieno rispetto della legge: sul sito truffa.net si trova facilmente una lista completa dei migliori in tal senso. Il vero problema è che accanto a questi portali, assolutamente in regola e sicuri, hanno conquistato terreno durante la pandemia le piattaforme illegali, non autorizzate e decisamente pericolose. È dunque importante che gli utenti siano consapevoli dei rischi che corrono non prestando la dovuta attenzione al portale cui scelgono di iscriversi.

D'altronde, al giorno d'oggi è davvero facile trovare piattaforme in cui giocare in tutta tranquillità e nel pieno rispetto della legge. Non ha senso rivolgersi altrove, anche perché questo significa alimentare un mercato nero che sta diventando difficile da contrastare. Il mondo del web non è come quello fisico, che già presenta le sue criticità: è ancora più complesso e ricco di angoli bui spesso irrintracciabili dalle autorità preposte ai controlli.

Aumentano le bische clandestine: altra conseguenza delle chiusure durante la pandemia

Accanto al boom dei casino online e al crescente pericolo di incappare in una piattaforma illegale, c'è un'altra conseguenza da segnalare legata alla chiusura di sale slot e locali fisici durante la pandemia. Si tratta dell'aumento, notevole e capillarmente diffuso, delle bische clandestine classiche, anche sul territorio. L'illegalità dunque non è proliferata solo nel mondo del web ma anche nel modo più classico che conosciamo, perché di appassionati che sono rimasti fedeli al piacere di giocare al di fuori del mondo virtuale ce ne sono ancora parecchi.

Parliamo di un circuito che sta diventando sempre più pericoloso e che ormai sembra aver preso piede in gran parte delle regioni italiane. Le segnalazioni sono frequenti, dalla Lombardia alla Campania, e per le autorità è spesso difficile riuscire a rintracciare tutte le attività illegali nate durante la pandemia.

La soluzione? Iscriversi ad una piattaforma regolamentata

La soluzione più semplice per contrastare tutto questo ed evitare di alimentare mafia e criminalità organizzata? Diffondere un'informazione puntuale in modo tale da aumentare la consapevolezza degli utenti e degli appassionati di gioco d'azzardo. È importante ricordare che è lecito dilettarsi con i giochi di casino e che proprio per evitare di alimentare il mercato nero esistono delle istituzioni che hanno il compito di vigilare e di segnalare tutti i portali effettivamente autorizzati ad operare in Italia. Gli utenti non devono fare altro che scegliere questi: li possono trovare nelle liste all'interno dei siti web specializzati ma anche direttamente nel portale dell'ADM (ex AAMS).

Così facendo non solo si evita di alimentare ancora di più il mercato nero e la mafia diventando di fatto complici di un sistema che ha gravemente danneggiato l'Italia anche in passato, ma si può giocare in tutta sicurezza senza correre inutili rischi. Perché è bene ricordarlo: versare denaro su piattaforme che non risultano da nessuna parte e che sono di fatto illegali non è mai una buona idea, perché di truffe in questo settore se ne sentono tutti i giorni e nessuno può tutelare chi consapevolmente infrange la legge.