Alghero e il Bonus 110%: servono tecnici per gli uffici comunali

-
  Emiliano Piras,'Assessore all'Urbanistica e edilizia privata della Giunta Conoci, interviene sul tema del Bonus 110%, che sta interessando gli uffici comunali con il delinearsi della fase di avvio della misura. "Ci troviamo di fronte a una serie di priorità - afferma - quali la semplificazione delle procedure, la conferma della proroga fino al 2023 e l'attuazione delle previsioni della finanziaria 2020 per l'assunzione di tecnici".

   A supporto della premessa sull'argomento, l'assessore segnala : ""È di questi giorni un approfondimento del Sole 24 ore sul bonus 110%, che mette in evidenza quali siano i punti di forza e punti di debolezza del primo periodo di attuazione dopo il decreto che lo ha istituito; anche in città si iniziano a vedere i primi interventi e altri ancora sono nel mezzo dell’iter autorizzativo. Le problematiche rispetto all’iter riguardano sicuramente le richieste per la determinazione dello stato di fattibilità, che deve passare attraverso l'asseverazione di conformità dello stabile soggetto all’intervento; proprio questa parte dell’iter, che prevede un accesso agli atti ed eventuali procedimenti che vadano a sanare eventuali abusi laddove è possibile, è inevitabilmente lunga e onerosa.

   L’auspicio è che, come annuncia anche l’approfondimento dell'autorevole quotidiano economico , il meccanismo venga semplificato dal prossimo decreto, così come possa essere confermata la proroga almeno fino al 2023; e che, per aiutare gli uffici tecnici dei Comuni, inevitabilmente in affanno per la grande mole di lavoro, il Governo acceleri per attuare la previsione della finanziaria del dicembre 2020 che dovrebbe permettere l’assunzione di tecnici negli enti locali, - conclude Emiliano Piras - proprio per le pratiche del bonus 110 %".