Snaturato l'esame di maturità

-
  Il Coordinamento dei Presidenti di Circolo e d'Istituto della Regione Sardegna, esprime dispiacere nel sentire le parole degli esponenti del Governo, in merito ad un'altra prova di maturità in forma ridotta. "Svolgere la maturità con la sola prova orale- si legge in una nota diffusa dal coordinamento -  significa snaturare l’esame della sua propria funzione.

  L'esame si svolge con prova scritta ed orale allo scopo di rendere più possibile ed approfondita la prima esperienza dello studente. La maturità è il primo vero esame nel quale lo studente deve mettere in campo non solo le sue conoscenze in termini nozionistici, ma anche e soprattutto, la propria capacità di esprimerle e rappresentarle criticamente.

  Inoltre è la prima vera tappa in cui ci si mette in gioco dal punto di vista sociale e relazionale, ponendosi di fronte ad un “GIUDICE” esterno, e mettendo quindi alla prova le proprie capacità di gestione delle emozioni e dello stress. E’, insomma, un esperienza di vita vera e di formazione, tappa fondamentale nel percorso di maturazione e di sviluppo dell’individuo. Non a caso si chiama “ESAME DI MATURITA’”.

  Questo Coordinamento dei Presidenti di Consiglio di Istituto non intende fare trattati di sociologia, ma esprimere la considerazione che l'esame di maturità può essere svolto regolarmente. In 5 mesi è realistico pensare che si possa trovare la soluzione idonea al regolare svolgimento delle prove, come previste dalla normativa vigente, senza deroghe dettate da emergenze.2