Cambio al vertice del nono Battaglione Carabinieri "Sardegna"

Con una cerimonia che si è tenuta nella caserma Livio Duce a Cagliari, c'è stato l'avvicendamento tra il tenente colonnello Guido Caponetto, destinato a ricoprire l'incarico di capo ufficio Oaio presso la seconda Brigata Mobile di Livorno, e il comandante subentrante, il tenente colonnello Alfredo Saviano, proveniente dall'Ambasciata serba a Belgrado, dove ha ricoperto l'incarico di esperto di polizia. Caponetto, che ha comandato il Battaglione da settembre del 2015 a oggi, nel suo discorso ha formulato "un sentito ringraziamento a tutti i militari per l'impegno e la professionalità quotidianamente profusi durante i suoi quattro anni di comando e per gli elevati risultati operativi raggiunti. Ha espresso anche l'orgoglio per aver trascorso parte della sua carriera in Sardegna. 

 Per il ten. col. Saviano è un ritorno in Sardegna dove prima dell'esperienza a Belgrado aveva trascorso quasi dieci anni, gli ultimi due a Cagliari come comandante del Reparto operativo del Comando provinciale. Presente alla cerimonia, oltre a numerose cariche istituzionali, militari e civili, anche il generale di brigata, Francesco Salsano, comandante della Prima Brigata Mobile Carabinieri, che ha ringraziato il ten. col. Caponetto per il lavoro svolto, complimentandosi per il nuovo prestigioso incarico di capo ufficio Oaio presso la Seconda Brigata Mobile, Reparto costantemente impegnato nei più delicati teatri operativi esteri, quali Iraq e Afghanistan e nell'impiego delle Forze Speciali.