Attualità

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Il puledro sardo Braveheart de La Folgore vince in Francia - successo dell'allevamento Lai di Bonorva

Grande successo della delegazione sarda alla Grande Semaine de Pompadour 2019, l’importante evento annuale che si svolge nella piccola e famosa cittadina del Correze in Francia, storica culla dell’allevamento del cavallo Anglo Arabo. La manifestazione internazionale mette a confronto le migliori produzioni della razza che rappresenta, anche per la Sardegna, un fiore all’occhiello del proprio allevamento. L’allevamento sardo dell’Anglo Arabo è sempre stato, a livello internazionale, considerato di grande qualità ed anche dal punto di vista numerico, nonostante la grave crisi che l’ha colpito negli ultimi due decenni, continua ad essere ai primi posti tra i Paesi produttori.

A sbaragliare il campo il magnifico baio Braveheart de La Folgore (figlio di Ksaar Sitte e Giulia Baia) primo classificato, seguito a ruota dal compagno di allevamento, l’imponente sauro Big Head de La Folgore (figlio di Babalou de Ligny e Ussanina), provenienti dall’allevamento di Bonorva di Angelo e Lorella Lai, che si conferma una straordinaria fucina di soggetti di grande qualità che si distinguono ad alti livelli negli sport equestri e, soprattutto nella disciplina del Concorso Completo di Equitazione. I due puledri di Bonorva hanno partecipato nella categoria riservata alla III sezione dello Stud Book internazionale dell’Anglo Arabo. Non da meno anche il terzo classificato della categoria riservata alla II sezione, l’atletico grigio Bonjour Messiè (figlio di Muntanaru e Nominada) del Sig. Giovanni Vargiu di Bessude, allevato dal Carmine Piriottu di Bono che già nel 2015 a Pompadour ottenne un ottimo secondo posto con la puledra Unica Saura.

La delegazione sarda organizzata dai Servizi ippici dell’Agenzia Agris si è presentata con una rappresentanza dei migliori puledri angloarabi selezionati in occasione delle rassegne delle produzioni ippiche sarde recentemente svoltisi a Tanca Regia (Abbasanta). Grande soddisfazione per il dirigente Agris, il veterinario Raffaele Cherchi, Segretario generale della Confederazione Internazionale dell’Anglo Arabo e per tutto lo staff dell’Agenzia che ha partecipato alla spedizione francese dimostrando una professionalità di alto livello anche nella qualità della presentazione dei soggetti alle prove di morfologia e salto in libertà: Demetrio Sulas, Antonello Brazzi, Fabio Basoli, Gavino Mulas, Sergio Mele, il veterinario Michele Puddu che con dedizione hanno accompagnato i puledri sardi all’appuntamento internazionale. E grandissimo orgoglio ed onore per Angelo Lai e Salvatore Vargiu per l’eccezionale riconoscimento della qualità dei propri soggetti.


Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni