Attualità

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Sassari: i premi "Farace" e l'intitolazione della Piazzetta a "Louis Braille" - Università inclusiva

  Giovedì 6 giugno il Rettore dell'Università degli Studi di Sassari, Massimo Carpinelli, consegnerà i premi di studio "Farace" nel corso di una mattinata interamente dedicata al tema dell'università inclusiva. L'appuntamento è alle 10.30 nell'aula Segni del Dipartimento di Giurisprudenza (viale Mancini 5). Alle premiazioni del concorso riservato alle scuole secondarie per i migliori elaborati sul tema della disabilità, seguirà l'inaugurazione della piazzetta "Louis Braille" e del percorso tattile che dall'ingresso del Quadrilatero di viale Mancini conduce alla "Biblioteca accessibile", il servizio del Sistema Bibliotecario di Ateneo dedicato agli studenti con disabilità. L'intitolazione della piazzetta all'inventore dell'alfabeto per non vedenti è stata deliberata dal Senato Accademico dell'Università di Sassari su proposta dell'Unione italiana ciechi.

  Il servizio "Biblioteca accessibile" è stato attivato presso la biblioteca di Scienze sociali "Antonio Pigliaru" per venire incontro alle esigenze speciali di fruizione, studio e lettura di studenti e studentesse con disabilità. Per questo l’Università di Sassari ha voluto realizzare e sperimentare un'innovativa tipologia di percorso tattilo-plantare. Si tratta del "Sistema integrato tattilo-vocale Loges-Vet–Evolution", l’unico riconosciuto idoneo dalle Associazioni di non vedenti ed ipovedenti italiani. Nel corso dell'evento saranno illustrati i dettagli dell'intervento. Alla cerimonia parteciperanno gli allievi e le allieve che hanno partecipato al premio "Farace", il delegato rettorale alla Disabilità e Disturbi dell'apprendimento Filippo Dettori, Roberto Furesi, delegato del Rettore al Sistema bibliotecario, archivi, museo, rapporti con i media, promozione immagine di ateneo e divulgazione scientifica, Giuseppe Fara (componente della commissione giudicatrice, già dirigente dell'Ufficio scolastico regionale), Raimondo Piras, presidente regionale dell'Unione italiana ciechi e degli ipovedenti Onlus.

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni