Attualità

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Celebrata la Festa della Mamma e la Giornata delle Badanti

  Emozioni, aria di festa, canti eseguiti in coro con il pubblico che ha gremito il Teatro Sant’Eulalia, tutte le mamme omaggiate personalmente con una rosa consegnata a ciascuna di loro dal Console onorario bielorusso Giuseppe Carboni. Anche l’ottava edizione della Giornata della Badante in Sardegna e Festa della Mamma è stata archiviata con uno strepitoso successo. Cultura, musica, aggregazione culturale e conoscenza reciproca, questi gli ingredienti che hanno avuto al loro centro l’esibizione del Quartetto bielorusso ZALICHVACKAJA SUPOLKA formato da Atrashkevich Raman (fisarmonica), Kazakou Siarhei (basso), Makayed Hanna (voce solista), Kryvashei Yury (salterio slavo – strumenti a fiato), i quattro giovani e talentuosi artisti che sono giunti dalla Bielorussia per l’occasione e che hanno eseguito, rigorosamente dal vivo, brani e canti di musica popolare bielorussa, ucraina, russa e slava e alcuni pezzi di musica retrò anni 70-80-90 in voga nell’Europa orientale in quegli anni.

  Tanti i pezzi conosciutissimi anche fra il pubblico italiano entrati nella storia della musica popolare internazionale. Ha presentato la serata Emilia Canto! Le richieste di bis, gli applausi a scena aperta hanno portato la durata del concerto da 1 ora a ben 2 ore, una vera e propria festa che ha visto presenti tante mamme provenienti da Bielorussia, Ucraina, Russia e altri paesi post-sovietici, (molte di loro lavoratrici badanti, ma anche tante coppie miste) insieme a tante mamme sarde, per tutte una rosa che ha voluto consegnare a ciascuna delle presenti personalmente il console onorario bielorusso Giuseppe Carboni che ha dato il suo patrocinio all’iniziativa. Si ringrazia Walter Sanna per aver realizzato il reportage fotografico messo a disposizione dei mass medi. La Festa della Mamma e laOttava Giornata delle Lavoratrici Badanti in Sardegna,è promossa dall’Associazione Cittadini del Mondo Onlus, la Biblioteca “Rodnoe Slovo” (Oratorio di Sant’Eulalia), nell’ambito del progetto “Amicizia e conoscenza reciproca”, con il sostegno della Fondazione di Sardegna e il patrocinio del Consolato onorario della Repubblica Belarus in Cagliari.

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni