Attualità

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Al San Giovanni di Dio workshop della qualità e igiene dei prodotti ortofrutticoli

  Giovedì 14 febbraio, alle 10:30, a Cagliari, alla Clinica Odontoiatrica dell’Ospedale San Giovanni di Dio, si terrà il workshop relativo ai progetti cluster "Real Time Check IV Gamma" e "CarBio". L'incontro, organizzato dall' Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR in collaborazione con l'Università di Cagliari e l'Università di Sassari, ha l'obiettivo di illustrare le attività svolte nei primi sei mesi dall'avvio dei progetti. L'obiettivo dell'incontro, oltre alla presentazione e alla discussione dei due progetti con le imprese aderenti ai “cluster”, è quello di coinvolgere tutti coloro che potrebbero essere interessati a partecipare al progetto.

   RealTimeCheckIVGamma si propone di fornire alle imprese sarde due dispositivi per il monitoraggio rapido della qualità e dell'idoneità igienico-sanitaria di prodotti ortofrutticoli della IV Gamma(minimamente trasformati). Il progetto mira inoltre ad aggregare le imprese in una filiera organizzata secondo il principio delle responsabilità condivise. Il cluster riunisce al momento 10 aziende. La guida scientifica è a cura dell'Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (ISPA) del CNR, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze chirurgiche dell'Università di Cagliari. Il progetto CarBio ha come obiettivo l'introduzione nella filiera produttiva del carciofo spinoso sardo di un prodotto fresco o semilavorato ottenuto in regime biologico. Mira inoltre a prolungare la shelf-life e garantire una migliore qualità del prodotto fresco da destinare ai mercati locali, nazionali e internazionali.

  CarBio è condotto dal Dipartimento di Agraria dell'Università di Sassari, in collaborazione con l'unità operativa di Sassari dell'Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR e con il coinvolgimento di 15 aziende agricole. Real Time Check IV Gamma e CarBio sono due dei 35 progetti “cluster” promossi da Sardegna Ricerche attraverso il programma "Azioni cluster top-down" e finanziati grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020. I progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici con l’attiva collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese del settore o di settori affini, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate nei laboratori. Come per tutti i progetti cluster, anche in questo caso vale il principio della “porta aperta”: tutte le imprese interessate a partecipare possono chiedere di entrare a far parte dei cluster in qualsiasi momento. Sul sito web di Sardegna Ricerche (www.sardegnaricerche.it), oltre al programma della giornata, sono disponibili le schede dei progetti con una sintetica descrizione delle attività previste, l’elenco delle imprese a tutt’oggi coinvolte e il modulo per le nuove adesioni.

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni