Attualità

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Arriva JUUL: l'alternativa alle sigarette tradizionali - Un dispositivo di vaporizzazione elimina monossido di carbonio

  JUUL Labs, società leader nel mercato delle sigarette elettroniche, introduce oggi in Italia il dispositivo JUUL. Da oggi, JUUL è disponibile per tutti i fumatori adulti italiani come alternativa alle sigarette tradizionali. Ciò rappresenta un ulteriore passo in avanti nella missione dell’Azienda: migliorare la vita di oltre un miliardo di fumatori adulti nel mondo, offrendo loro un’alternativa semplice, pulita e soddisfacente alle sigarette tradizionali. Ogni anno in Italia il fumo causa un numero di decessi stimato tra 70.000 e 83.000[4]. Ciò nonostante, nel 2017 il numero di fumatori italiani è cresciuto del 4%[5].

  Numerose istituzioni pubbliche e private, come il Centro di Ricerca per la Riduzione del danno da fumo (CoHEAR - Center of Excellence for the acceleration of Harm Reduction) dell’Università di Catania, e la Lega Italiana Anti-Fumo (L.I.A.F.), sostengono la potenzialità offerta dalle sigarette elettroniche nell’ambito della riduzione del danno da fumo. Nel Regno Unito, Public Health England ha dichiarato che l’utilizzo di sigarette elettroniche è del 95% meno dannoso delle sigarette tradizionali. Ulteriori Istituti indipendenti, tra cui l’American Cancer Society e l’UK Royal College of Physicians, hanno riconosciuto l’opportunità rappresentata dalla sigaretta elettronica come alternativa al fumo. Adam Bowen, Co-Fondatore e Chief Technology Officer di JUUL Labs, ha dichiarato: “l’introduzione di JUUL in Italia rappresenta una importante opportunità per i 12.2 milioni di fumatori del Paese e conferma il nostro impegno a portare avanti la missione di JUUL: migliorare la vita di oltre un miliardo di fumatori adulti nel mondo”.

   “Il fumo delle sigarette tradizionali è la prima causa di morte prevenibile al mondo. Essendo stati noi stessi fumatori, Adam ed io cercavamo un prodotto che non assomigliasse a una sigaretta” ha osservato James Monsees, Co-Fondatore e Chief Product Officer di JUUL Labs. “Questo è il motivo per cui abbiamo fondato JUUL, offrire a tutti i fumatori adulti una vera alternativa alle sigarette”. Una nuova indagine condotta da Euromedia Research, su un campione di 4.000 fumatori italiani sopra i 25 anni, ha dimostrato che il 61.8% è disposto a provare una alternativa semplice, pulita e soddisfacente. “Abbiamo osservato che nel mercato italiano - spiega Adam Bowen - ci sono molti fumatori che desiderano smettere, ma troppo pochi che ci riescono perché non hanno a disposizione alternative efficaci. Con JUUL riusciranno a beneficiare di una vera alternativa che li aiuterà a lasciare le sigarette tradizionali”.

   Cristina Santucci, Direttore Generale di JUUL Labs Italia commenta: "La nostra ambizione è quella di essere una vera alternativa alle sigarette tradizionali responsabili di milioni di morti all’anno in tutto il mondo e decine di migliaia solo in Italia. Immaginiamo un futuro con meno sigarette: l’introduzione di JUUL in Italia, un paese con milioni di fumatori, è un passo importante per poter raggiungere questo obbiettivo”. La tecnologia del dispositivo JUUL è unica ed è basata su un sistema chiuso di vaporizzazione con controllo della temperatura, sviluppato per il rilascio di nicotina nel modo più soddisfacente per il fumatore, senza produrre monossido di carbonio né altre sostanze chimiche presenti nelle sigarette tradizionali.

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni