Alghero: venerdì anagrafe per Fido - In arrivo contributi alle "gattare"

-
  Venerdì 15 gennaio e venerdi 29 gennaio 2021 sono in programma due nuove giornate della  campagna di microchippatura gratuita dei cani di proprietà. L'appuntamento  è fissato dalle ore 09.00 ( e non oltre le ore 10, 00 )  presso i locali comunali nei Giardini Martin Luther King (via Don Minzoni, fianco stazione ferroviaria).
Sono trentadue le prenotazioni registrate per la data del 15 e già più di 10 per la data del 29, per la quale è ancora possibile prenotarsi.

  Il servizio di microchippatura sarà effettuato a cura del servizio Veterinario di Igiene degli allevamenti e delle Produzioni zootecniche dell'ATS Sardegna, ASSL di Sassari, in collaborazione con l’Assessorato Politiche Ambientali del Comune di Alghero,  Si fa presente che le operazioni di microchippatura saranno effettuate seguendo l'ordine di arrivo presso la sede e non quello di iscrizione .
 
Si ricorda che:
Saranno accettati cani anche di altri comuni.
Gli animali non dovranno avere pulci, zecche o altri parassiti.
I cani aggressivi o di grossa taglia dovranno avere la museruola.
L’iscrizione all’anagrafe canina, mediante l’applicazione del microchip è obbligatoria.
I proprietari o i detentori, a qualsiasi titolo, residenti in Sardegna o ivi dimoranti per un periodo di tempo superiore ai 90 giorni, devono iscrivere gli animali entro il termine di 10 giorni dalla nascita o, comunque, dall’acquisizione del possesso.

  La mancata sottoposizione all’inoculazione del microchip è punita con la sanzione amministrativa per la violazione dell’art.5, comma 1 della Legge Regionale n.21 del 1994. Per qualsiasi ulteriore informazione si può consultare il sito internet www.sardegnasalute.it, nella sezione approfondimenti, veterinaria pubblica, anagrafe canina.
Si ricorda infine che durante l'orario di espletamento delle procedure di microchippatura, i padroni dei cani potranno accede e sostare le proprie autovetture usufruendo dei parcheggi disponibili nell'area della stazione ferroviaria accessibile da via Fermi.
 
  Intanto proprio in questi giorni l'assessorato all'Ambiente sta predisponendo, tra le politiche messe in campo a sostegno della lotta al randagismo, un avviso che permetterà alle associazioni che si occupano di randagi (cani e gatti) di ricevere un contributo per le spese da sostenere o un aiuto consistente in cibo per le “gattare” ufficialmente iscritte nel registro pubblico comunale e che si occupano dei felini.