Porto Torres: bando per la gestione del cimitero

-
Il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza la procedura per l'affidamento in concessione della gestione del sistema cimiteriale.

Il progetto prevede l'attivazione dello strumento della finanza di progetto, attivato sulla base della proposta presentata con dichiarazione di pubblico interesse della costituenda Ati Altair spa, Edilver srl, coop. soc. Barbara B.

L'amministrazione comunale potrà a questo punto pubblicare il bando di gara, alla quale potranno partecipare non solo i depositari della proposta, ma tutte le aziende interessate alla gestione dei cimiteri di via Balai e Ponti Pizzinnu.

«Fino all’assegnazione del bando – sottolinea l’Assessora all’Ambiente, Cristina Biancu – i servizi saranno gestiti dall’attuale azienda affidataria, la Italstudi.
La proposta di project financing è stata esaminata attentamente da un’equipe intersettoriale formata da funzionari del Comune di Porto Torres, che hanno valutato gli aspetti tecnici.

Crediamo che questo tipo di gestione sia quella che riesca a conciliare maggiormente contenimento dei costi e qualità dei servizi. Senza polemica alcuna, sono certa che anche i consiglieri che non hanno votato favorevolmente potranno nel tempo apprezzare i risultati di questo modello, che ci consentirà di allineare servizi e tariffe delle due strutture».

La gestione, sia quella amministrativa che tecnica, sarà totalmente a carico dell'azienda vincitrice.
Il Comune, con l'espletamento del bando, dovrà sottoscrivere un partenariato.
«Le spese per i servizi, che allo stato attuale ammontano a circa 160mila euro, potranno essere quantificate al massimo sino a trentamila euro l'anno – aggiunge l’assessore – o essere abbattute completamente nel caso in cui l’offerta presentata dall’azienda vincitrice dovesse essere migliorativa.

Anche grazie a queste economie l’amministrazione potrà decidere di predisporre un fondo per quelle famiglie che dovessero trovarsi nella difficoltà di sostenere le spese per la concessione di loculi e tombe, così come richiesto dai consiglieri comunali, ai quali la nostra struttura tecnica ha illustrato i dettagli del futuro bando nel corso di due commissioni consiliari che si sono tenute prima del passaggio dell’atto in Consiglio.

L'impostazione del bando sarà tale da garantire per i cittadini la diminuzione delle tariffe e la parificazione dei costi di concessione dei loculi nelle strutture di Balai e Ponti Pizzinnu», aggiunge l’assessora.
La gestione complessiva dei cimiteri di via Balai e Ponti Pizzinnu sarà affidata per trent’anni e dovrà comprendere: la gestione amministrativa delle operazioni cimiteriali e delle concessioni; il servizio di custodia e sorveglianza dei cimiteri; la gestione delle operazioni cimiteriali ed attività connesse; i servizi funebri a carattere essenziale; la cura del verde di entrambi i cimiteri; la manutenzione ordinaria e straordinaria; la gestione del servizio di illuminazione elettrica votiva; la realizzazione delle opere di urbanizzazione e ampliamento del nuovo cimitero di Ponte Pizzinnu.

Il project financing prevede l’incremento dell’attuale dotazione di posti nel cimitero di Ponte Pizzinnu di ulteriori 1912 unità, nello specifico 1484 nuovi loculi, sei aree per cappelle da dieci posti, ventiquattro aree per cappelle a rustico da quattro posti, quattordici cappelle da otto posti e centosessanta cellette ossario.

Sarà realizzato, inoltre, un campo di inumazione per un totale di trentadue posti, un edificio servizi ampio centoventi metri quadri, percorsi e viabilità interna per 1.890 metri quadri e superfici a verde per 1.230 metri quadri.

Le opere di ampliamento dovranno essere realizzate per stralci nel corso dei primi ventisette anni della concessione, nel rispetto del vigente Piano Particolareggiato, senza ricorrere a varianti urbanistiche.
Gli ampliamenti interesseranno complessivamente una superficie superiore a 5.500 metri quadri.
Nel cimitero di via Balai è prevista la ristrutturazione di 530 loculi.
L'investimento totale ammonta a circa tre milioni di euro.