Matex abbandona il digitale terrestre e si trasferisce sul web

-
  La televisione di pubblica utilità, testata giornalistica della Sardegna, dal 15 settembre, rilancia la sua missione di tv dell'innovazione e della cultura. Dopo la prima fase di sperimentazione sul canale 272 del DTT, esattamente un anno dopo la sua nascita, Matex si presenterà nella sua nuova versione di web tv con una nuova piattaforma che avrà una programmazione continua di 24 ore e un pannello on demand ad accesso libero per tutti gli utenti. La nuova web tv sarà visibile sempre all’indirizzo www.matextv.com e si arricchirà di nuovi format e nuovi contenitori informativi, in lingua italiana e inglese. Si guarda anche alla Cina e al mondo arabo. Il nuovo sito di Matex sarà consultabile anche da smartphone Android e IPhone scaricando l’APP dedicata direttamente dalla piattaforma online che offrirà anche lo streaming in diretta della programmazione televisiva. Presto sarà attiva anche l’APP per smartTv per poter consultare i contenuti del sito anche dal proprio televisore (smartTv). Grazie alle prestigiose collaborazioni con partner statunitensi della Silicon Valley, Matex Web TV lavorerà in particolare con i grandi soggetti dell’innovazione per produrre programmi rivolti a un pubblico internazionale.

  Matex, che nasce all'interno del progetto della Manifattura Tabacchi, sarà sempre di più il canale di comunicazione del polo dell’innovazione sardo, nazionale e internazionale. Si strutturerà ancora di più per raccontare quanto accadrà in uno dei luoghi più simbolici di Cagliari e in uno dei poli più tecnologici e innovativi del Mediterraneo. Alla luce della nuova configurazione regionale e delle nuove normative nazionali, la via del web completa una lunga fase di avvio che ha prodotto importanti risultati e straordinarie collaborazioni: in questo modo si potrà continuare ad assicurare agli spettatori un prodotto che sia il più possibile senza pubblicità e in versione integrale. E con la cultura e l'innovazione sempre al primo posto. Per questa ragione, saranno trasmessi importanti eventi nel panorama musicale, cinematografico, letterari e delle più importanti istituzioni regionali.