Santa Teresa di Gallura: proseguono le proiezioni del festival - Prevista l'esibizione di Manuel Barrocu (video)

-
  Da Italia’s Got Talent a Santa Teresa Gallura. Non solo cinema al festival Life After Oil, domani (12 settembre) tra le proiezioni dei film in concorso troverà spazio anche una speciale esibizione di Manuel Barrocu: il baby rumorista conosciuto per essere stato tra i finalisti del noto programma televisivo nell’edizione del 2017. Con la famiglia vive in Piemonte, a Tortona, ma come si può intuire anche dal cognome ha origini sarde.

   In particolare di Ozieri. La sua specialità è riprodurre i suoni delle ambulanze e di soccorsi vari, ma in occasione del festival ideato da Massimiliano Mazzotta, dedicato ad ambiente e diritti umani, cercherà di unire questi suoni a quelli della natura provando a ricreare un mondo senza inquinamento. «Ho imparato a fare l’ambulanza italiana a tre anni giocando con le macchinine» racconta Manuel che adesso di anni ne ha dieci e nel frattempo si è specializzato, studiandole su Youtube, anche sulle sirene delle ambulanze spagnole, americane, olandesi e di tanti altri Paesi. Con la perfetta riproduzione di questi e di altri suoni, da fenomenale rumorista, ha lasciato a bocca aperta i giudici e il pubblico di Italia’s Got Talent.

  La sua esibizione a Santa Teresa Gallura è in programma alle 21 al Cinema Arena Odeon, prima del ciclo di proiezioni serali che comprende anche il lungometraggio “Legno vivo. Xylella, oltre il batterio” con il regista Filippo Bellantoni a introdurre questo documentario realizzato per raccontare cosa sta succedendo in Puglia agli olivi, monumenti della natura che hanno attraversato secoli. Previste proiezioni anche nel pomeriggio, al Cine-Teatro Nelson Mandela dalle 15.30.

  Tra i film di questa sessione i cortometraggi “A Toxic Tanker” di Sander Rietveld, sulla demolizione delle grandi navi, e “Briganti” di Bruno e Fabrizio Urso, storie di riscatto attraverso l’etica del rugby in un quartiere di Catania. Il festival è organizzato dall'associazione Life After Oil con il sostegno delle amministrazioni comunali di Santa Teresa Gallura e Ottana e della Fondazione Sardegna Film Commission. La manifestazione è patrocinata inoltre da comune di Oristano, comune di Pattada, Conservatorio di Cagliari, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo.