Porto Torres: la Basilica apre le porte al concerto finale di fagotto

Hanno approfondito lo studio musicale del fagotto arrivando da ogni parte del mondo. Dieci giovani allievi della Master class guidata dal maestro docente di fama internazionale, Patrick De Ritis si esibiranno nel concerto finale in programma domani, mercoledì 14 agosto alle 21.30 nella splendida cornice della Basilica di San Gavino. Sono giunti dalla Corea, dalla Cina e dall’America, ma anche dalle scuole di musica italiane tra le più prestigiose, per condividere momenti di formazione e di aggregazione, lezioni individuali e di gruppo sotto la guida di uno dei più raffinati musicisti di fagotto italiani, Patrick De Ritis solista dell’Orchestra Sinfonica di Vienna e direttore delle più importanti orchestre del mondo.

Il corso di fagotto, un equilibrio tra chi ama la musica e il professionismo dei giovani talenti, affinato dalle lezioni del docente De Ritis, si è concluso nei giorni scorsi con la preparazione di un repertorio di musica da camera. Esibizioni che rievocano il periodo classico, delle romanze e delle sonate, celebri passi della sinfonia di Beethoven e di Schubert per passare alle musiche di Donizetti e Mozart. Patrick De Ritis, nato in Francia ma cresciuto in Italia, inizia la sua avventura da musicista suonando il pianoforte e dedicandosi poi allo studio di fagotto con Marco Costantini. Fondatore e direttore artistico del gruppo di fiati “European Wind Soloists” è stato insignito dal ministro della cultura austriaca della nomina di Professore per la diffusione della musica classica nel mondo.

Le singole esibizioni dei giovani artisti verranno accompagnate dal pianista, Claudio Sanna, che alterna la sua attività da solista con quella di maestro collaboratore di varie manifestazioni musicali di livello nazionale, tra cui la XIV edizione di Musica & Natura, evento nell’ambito del quale si inserisce il concerto di domani, organizzato dalla manifestazione Musicando Insieme, curata dal direttore artistico Donatella Parodi, in collaborazione con la chiesa Santi Martiri Turritani. La manifestazione patrocinata dal Comune di Porto Torres, si svolge grazie al contributo della Regione Sardegna e di Ep Fiume Santo.