Spettacolo

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Alghero: alla Cyrano il progetto artistico di Frassetto

  Luigi Frassetto si racconta. Domani, sabato 7 giugno, alle 21 la libreria Cyrano di via Vittorio Emanuele, ad Alghero, ospiterà la presentazione di “33 1/3”, il primo album del musicista sassarese. Nel corso dell’appuntamento a ingresso libero Frassetto dialogherà con Emiliano Di Nolfo, esperto di cinema e di musica. A cinque anni di distanza dall’ep di debutto “The R.J. Sessions”, il compositore e musicista sassarese incontra il pubblico per parlare di un’opera che contiene una selezione di temi composti per una serie di produzioni filmiche – due lungometraggi e alcuni corti – tra il 2013 e il 2017. Questo appuntamento è il preludio al grande “cine-concerto” del 14 giugno al teatro Verdi di Sassari, per il quale i biglietti sono in vendita ai botteghini di via Politeama agli orari che possono essere verificati telefonicamente allo 079236121 e allo 079239479.

  Nella libreria e caffetteria di via Vittorio Emanuele Luigi Frassetto si racconterà attraverso alcune immagini e una chiacchierata informale e spontanea coi presenti, per conoscere più in profondità la sua produzione ad ampio respiro musicale, dalle sonorità lounge fino all’avanguardia, senza trascurare qualche incursione nella forma-canzone. Oggi Luigi Frassetto vive una piena maturità creativa e interpretativa. Dopo una lunga gavetta e gli studi al Sae Institute di Londra, una delle più prestigiose accademie di produzione per musica e cinema, emerge la passione per le atmosfere fortemente visuali che caratterizzano le sue doti di autore di musica per immagini. Emergono ascolti appassionati delle colonne sonore del cinema degli anni Sessanta e Settanta, da Ennio Morricone a Nino Rota, ma anche Miles Davis, Piero Umiliani, Luis Bacalov e John Barry. Un viaggio costante verso sonorità ricercate, dal gusto mediterraneo e dal taglio britannico, che riflettono il suo lungo percorso formativo.

  Ma è nel gennaio di quest’anno, con la pubblicazione di “33 1/3”, che la commistione tra musica e cinema assume i connotati di un progetto ormai nitido. Tutto questo il 14 giugno si trasformerà in un concerto straordinario, dove il quartetto elettrico composto da Luigi Frassetto alle chitarre, Marco Testoni alle tastiere, Gianni Lubinu al basso e Lorenzo Falzoi alla batteria si incontra col quartetto d’archi di Alessio Manca al violino, Francesca Fadda al violino, Gioele Lumbau alla viola e Francesco Abis al violoncello. Il repertorio spazia e abbraccia una grande varietà di stili, dal lounge all’esotismo, spingendosi fino alle sperimentazioni dell’avanguardia, senza trascurare qualche incursione nella forma-canzone. Un mélange musicale caratterizzato dalla forte carica romantica ed evocativa della scrittura di Frassetto, che viene ulteriormente arricchita dalla messinscena e dal sapiente lavoro alle luci di Tony Grandi.

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni