Spettacolo

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Alghero: un seminario sulle Campane Tibetane

  Nella libreria il Manoscritto via Pascoli 45 Alghero si terrà il seminario di Campane Tibetane massaggio sonoro vibrazionale L'iniziativa si terrà Sabato 19 Gennaio dalle ore 15,30 alle ore 17,00 parte teorica e domenica 20 Gennaio dalle ore 9,30 alle ore 17,00 parte pratica .Per info: chiamare al numero 3939428474 Le campane tibetane, dette “singing bowls”, sono nate circa 3000 anni fa in Tibet sebbene poi si siano diffuse anche in India, Nepal, Giappone e Cina. Il loro impiego si fa risalire a una forma di sciamanesimo che le riteneva in grado di guarire le persone avvicinando gli uomini al divino.

   La composizione è frutto della lega di 7 metalli principali (ma in alcuni casi anche di più): l’oro collegato al Sole, l’argento collegato alla luna, il mercurio collegato a Mercurio, il rame collegato a Venere, il ferro collegato a Marte, lo stagno collegato a Giove, il piombo collegato a Saturno. Secondo la tradizione, venivano realizzate in fasi lunari specifiche e durante la forgiatura si era soliti pronunciare dei mantra in grado di conferire loro un determinato potere a seconda della destinazione d’uso. La loro capacità di riprodurre la vibrazione del suono OM, considerato inno dell’universo, suono primordiale della creazione dal potere purificante. Esso supporta e favorisce le pratiche meditative contribuendo al rilassamento.

  Dobbiamo infatti considerare che le leggi dei suoni sono le stesse di tutto ciò che vibra e considerato che, nell’universo, ogni cosa vibra, essi si rivelano davvero molto efficaci a livello sottile. In particolare, i suoni emessi dalle campane tibetane risultano sintonizzati con le vibrazioni planetarie, a tutto vantaggio di chi ne fa uso, suonandole o semplicemente ascoltandole. Conduce Pietro Martinez Pietro Martinez ha iniziato il suo cammino di ricerca spirituale praticando meditazione con Padre Francesco Piras a Sassari e meditazione Zen con Padre Giacomo Pittalis ad Alghero. Lo zen gli ha aperto le porte del Reiki, portandolo a conseguire il I, II e III livello del metodo giapponese.

   Ha incontrato le campane tibetane per caso con il maestro tibetano Dam Choi Lama e da allora non ha mai smesso di dedicarsi all’insegnamento e alla pratica fondati su questi antichi strumenti. Il maestro Dam Choi Lama gli ha anche trasmesso l’amore per la filosofia del Buddha della Medicina secondo i dettami della scuola Himalayan Buddhist Ngakpa. Pietro pratica lo sciamanesimo andino e tolteco e Karuna Reki. Spera con tutto il cuore che il suo percorso possa essere d’aiuto alle persone che incontra sul suo cammino

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni