Niente ticket per i guariti dal Covid

-
  Garantire che le visite di follow up dei pazienti che hanno superato il covid 19 vengano erogate in regime di esenzione su tutto il territorio regionale. Questo l'obiettivo dell'ordine del giorno proposto dal consigliere del M5S Roberto Li Gioi e approvato oggi dal Consiglio regionale. “Ho deciso di portare all'attenzione di questo Consiglio un ordine del giorno che segue una mia mozione avente ad oggetto le visite di follow up che devono effettuare i pazienti guariti dal covid.

  Come sappiamo, sono molti gli strascichi della malattia che costringono i pazienti guariti ad effettuare numerosi esami, talvolta costosi e proibitivi, soprattutto se teniamo conto delle grandissime difficoltà economiche in cui oggi versano migliaia di famiglie sarde a causa della pandemia. Ecco perché ho deciso di presentarvi questo ordine del giorno in modo che nella prossima legge di Bilancio vengano stanziati i fondi utili a garantire l'esenzione per questo tipo di visite e indagini diagnostiche, utili inoltre a monitorare il quadro clinico dei pazienti ma anche il decorso della malattia su scala più ampia”.

   Questo il discorso portato in aula da Li Gioi, già primo firmatario di una mozione (sottoscritta dai colleghi pentastellati Michele Ciusa, Desirè Manca, Alessandro Solinas) che impegna il Presidente della Regione e la Giunta a porre in atto tutte le azioni necessarie per garantire che le visite di follow up dei pazienti che hanno superato il covid 19 vengano erogate in regime di esenzione su tutto il territorio regionale. “Diverse regioni d’Italia – ha sottolineato Li Gioi - quali Lombardia, Emilia Romagna e Marche hanno previsto che le visite e i controlli necessari a monitorare i postumi della malattia siano erogate in esenzione, adesso è il momento che anche la Regione Sardegna adotti un provvedimento analogo”.