Interrogazione di Zoffili e De Martini sul doppione di procedure per la Sardegna

-
"Come tutti sanno, a quanto pare eccetto i nostri Governanti a Roma, la Regione Sardegna ha da tempo attivato una piattaforma online e una applicazione, “Sardegna sicura”, per registrare facilmente i nuovi ingressi nel suo territorio.
Una misura che ha reso più facile per i turisti adempiere alla disposizioni nazionali legate all’ emergenza dove la Sardegna è covid free".

Lo sostiene il deputato Eugenio Zoffili che aggiunge.
"Questo provvedimento digitale, pensato dal presidente Solinas per conciliare con intelligenza le esigenze dei turisti con la necessità di garantire la salute di tutti, rende evidentemente inutile e quasi dannoso, in termini di sovrapposizioni ed eccesso di burocrazia, il questionario cartaceo nazionale per i passeggeri dei voli previsto dal DPCM del premier Conte dell'11 giugno.
Ho quindi presentato un'interrogazione parlamentare, sottoscritta anche dal collega De Martini, al ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli e al ministro della salute Roberto Speranza, chiedendo di adottare iniziative per prevedere delle specifiche deroghe all'obbligo di autocertificazione in cartaceo per tutti i passeggeri diretti sull’ Isola o in altre regioni provviste di dotazioni informatiche come la Sardegna.

Avendo inoltre ricevuto numerose segnalazioni e rilevato personalmente sui voli Alitalia l’ assenza di dispenser di soluzioni igienizzanti nei servizi igienici degli aeromobili, nell'interrogazione chiediamo anche se e quali iniziative il Governo intenda attivare affinché i vettori aerei provvedano ad installarli o, in alternativa, a fornire salviettine igienizzanti gratuite a ogni passeggero”.