Sardegna: le forze di maggioranza chiedono la ripresa dei lavori in consiglio regionale

I capigruppo di maggioranza, Franco Mula (PSd’Az), Dario Giagoni (Lega Salvini Sardegna), Francesco Mura (FdI), Angelo Cocciu (FI), Aldo Salaris (Riformatori sardi), Gian Filippo Sechi (UDC CAMBIAMO!) e Roberto Caredda (Gruppo misto), hanno sollecitato il Presidente del Consiglio Michele Pais, affinche` i lavori del Consiglio riprendano il prima possibile. L’On. Mula, che si fa da portavoce di tutti i capigruppo di maggioranza, ricorda che tanti sono i provvedimenti da trattare ed approvare, tra i quali il c.d. Piano casa, la riforma sanitaria, le nuove province e tutti quegli atti necessari per supportare il sistema produttivo sardo che sta subendo un forte contraccolpo a causa dell’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19; il Consiglio regionale ha quindi il dovere di riprendere urgentemente la sua attivita` al fine di garantire il necessario supporto, in questo particolare momento, a tutti i cittadini sardi.

E` stato molto utile il lavoro del Presidente Pais nel coordinare e immediatamente convocare la conferenza dei capigruppo martedi` prossimo, 31 marzo, per la programmazione dei lavori. Certi che le opposizioni daranno un importante contributo in questo difficile momento, si ritiene che l’attivita` della Giunta regionale, che prontamente ha affrontato la prima fase dell’emergenza, debba essere sostenuta dal Consiglio regionale al fine di adottare tutte le misure economiche necessarie a supporto dell’economia sarda. Il Consiglio regionale rispettera` tutte le misure prudenziali disposte dalla normativa nazionale e regionale contro la diffusione del contagio da Covid -19 al fine di garantire la salute dei rappresentanti regionali e di tutti i lavoratori e collaboratori all’interno del Consiglio. La Sardegna ha bisogno di Noi adesso.